Cambiasso: “Disordini River-Boca? Non sono sorpreso, in Argentina è normalità. Stiamo mostrando quello che siamo”

Cambiasso: “Disordini River-Boca? Non sono sorpreso, in Argentina è normalità. Stiamo mostrando quello che siamo”

Dure parole del Cuchu Cambiasso riguardo i disordini che stanno causando i rinvii di River-Boca

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Intervenuto a Sky Calcio Club, l’ex giocatore dell’Inter Esteban Cambiasso è stato interpellato su alcune questioni relative all’attualità calcistica, a partire dai mega-disordini che stanno impedendo di disputare, in Argentina, paese natale del Cuchu, la partita tra River Plate e Boca Juniors: “Se sono sorpreso per quanto accaduto in River-Boca? Purtroppo no, queste cose per noi argentini hanno una normalità che ci fa star male. E più stai lontano più soffri per quanto accade in Argentina – commenta l’ex centrocampista, che in carriera ha militato anche con la maglia del River – Per me è un giorno molto duro: al di là del tifo per una squadra o l’altra, noi argentini avevamo l’opportunità di far vedere al mondo chi siamo, e purtroppo abbiamo fatto vedere chi siamo a livello sportivo”.

Si passa a parlare, poi di calcio giocato, e di Serie A. Cambiasso dice la sua su Cristiano Ronaldo: “E’ uno che si supera sempre, che ha l’indole di cercare qualcosa in più, ed è ciò che lo porta a muoversi da un Paese all’altro. E’ andato in Inghilterra quando ha capito di essere il migliore in assoluto ed ha affrontato una sfida, in Spagna al Real Madrid ha vinto tante Champions ed è stata un’altra sfida. Lui vive di sfide. Fisicamente sembra essere più forte di tutti. In questo senso ha ancora più meriti di Pelé, che giocava in un periodo in cui non tutti i giocatori erano buoni a livello fisico. Ronaldo raggiunge la perfezione o quasi, e questo lo mette un gradino sopra gli altri. Fa parte degli ‘immarcabili’, bisogna stare attenti più a chi gli darà il pallone, perché una volta che gli è arrivato poi è veramente tosta”.

Una delle notizie di giornata è il pareggio del Napoli contro il Chievo fanalino di coda, che trattiene i partenopei solamente a +1 sull’Inter: “Magari il ritmo non era altissimo, però il Napoli c’era, le occasioni le ha avute. Sappiamo come sono queste partite, se segni un gol magari si apre tutto e viene fuori un 3-0. Per quanto riguarda la punta, i gol li fa. Il discorso è che ci si aspetta un po’ più di gol da Milik”.

LEGGI ANCHE – INTER SU TONALI, MA DALL’INGHILTERRA…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

ROBERTO CARLOS, QUANDO IL MANCINO NON INVECCHIA MAI…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy