Ausilio a Radio Rai 1: “Spalletti e Icardi saranno un punto di riferimento per il futuro. Su FPF, Asamoah e Cancelo vi dico che…”

Ausilio a Radio Rai 1: “Spalletti e Icardi saranno un punto di riferimento per il futuro. Su FPF, Asamoah e Cancelo vi dico che…”

Dopo la vittoria conquistata sul campo del Chievo, Piero Ausilio è intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io Sport per commentare il momento nerazzurro

di Nunzio Corrasco, @ncorrasco

Tra campo e mercato, Piero Ausilio sta vivendo con grande intensità questa fase di stagione. Se da un lato c’è da seguire la squadra, impegnata nella complicata lotta per la qualificazione alla prossima edizione di Champions League, dall’altro c’è da iniziare a costruire la rosa del futuro, con il club di Corso Vittorio Emanuele che sembra aver già piazzato tre colpi importanti in vista della prossima stagione: de Vrij, Asamoah e Lautaro Martinez.

Il direttore dell’area tecnica nerazzurra ha parlato ai microfoni di “Radio Anch’io Sport” ed ha trattato diversi temi. Ecco le sue parole:

CHIEVO-INTER: “La fatica si deve fare tutte le domeniche, si lotta ovunque e tutte le squadre hanno degli obiettivi. Ieri abbiamo fatto un’ottima partita ed abbiamo sofferto solo alla fine. Icardi e Perisic? Sono pagati per fare gol. Probabilmente loro, insieme alla coppia della Lazio, sono la migliore d’Italia”.

KARAMOH: “E’ giovane ed ha bisogno di tempo per imporsi rispetto ad altri calciatori più affermati. Siamo stati bravi a prenderlo a costi contenuti rispetto a quello che propone il mercato. Abbiamo lavorato tantissimo sulla sua crescita ed oggi stiamo iniziando a raccogliere i frutti della sua crescita”.

DALBERT: “Dalbert non sta giocando per meriti dei due che stanno giocando al suo posto. Qualcuno deve stare fuori e dispiace che lui ora debba restare fuori. Molte squadre lo stanno cercando e questo significa che non è poi così male e non ha deluso così come qualcuno vuol far passare”

CHAMPIONS: “La Champions non è determinante per il rinnovo di Icardi e Perisic. Spalletti ha un contratto, rappresenta il nostro presente, me con lui vorremmo costruire un futuro anche più lungo rispetto a ciò che il contratto prevede. Lo stesso vale anche per Icardi. Con lui abbiamo già fatto 3 rinnovi con lui e quando sarà il momento, ci siederemo al tavolo anche con Icardi, troveremo una soluzione e gli daremo il riconoscimento per quello che sta facendo. Sono due punti di riferimento per il presente e per il nostro futuro”.

INTER-JUVENTUS: “Avremo 4 partite decisive, non solo Inter-Juventus. Una partita positiva sabato sera ci metterebbe nelle condizioni migliori per continuare la nostra rincorsa, la corsa ad un obiettivo preciso che ci siamo dati rispetto alla scorsa stagione. Abbiamo 10 punti in più rispetto allo scorso anno e ne abbiamo recuperati 20 alla Roma. Credo che la stagione dell’Inter per ora sia positiva, ma per renderla bellissima servirà vincere la Champions”.

FPF: “Il problema del Fpf ci sarà sempre. Vanno rispettati i bilanci ed io spero di farcela entro giugno, sacrificando magari qualche ragazzo giovane, conservando la possibilità di acquistarlo nuovamente in futuro. Non è detto che si debba sacrificare un big. Lo scorso anno ci siamo riusciti con Perisic, è rimasto qui ed è stato fondamentale per questa stagione.

COSA CAMBIEREBBE IN CASO DI MANCATA CHAMPIONS? “Dispiacerebbe, ma non cambierebbe nulla. Abbiamo costruito qualcosa in vista del futuro, l’Inter si è migliorata in tutti i parametri. Abbiamo fatto delle cose fatte bene. La squadra è solida, ma può essere migliorata. Di certo proveremo a crescere e a centrare la qualificazione alla prossima Champions, ma non sarà semplice perché abbiamo delle avversarie forti come Roma e Lazio”.

CHE JUVENTUS SI ASPETTA? “Difficilmente sbagliano due partite consecutive. Ci aspettiamo una squadra determinata a San Siro, ma troverà un’Inter che sta bene, è in salute e farà una grande prestazione.

ASAMOAH: “Del mercato parleremo a fine campionato. Oggi non è stata presa in considerazione questa ipotesi, ne parleremo il 21 maggio”.

CANCELO: “Cancelo è parte del nostro programma. Abbiamo un’opzione che ci consente di riscattarlo entro fine giugno. Dovremo fare delle valutazioni economiche e non tecniche. Il calciatore ha già firmato un contratto di 5 anni, ora toccherà all’Inter decidere cosa fare”.

ROMA O LAZIO? “Sono squadre che stanno andando forte. Abbiamo fiducia e sappiamo che lo scontro diretto contro la Lazio potrà essere decisivo. Alla Roma auguriamo di vincere la Champions e di arrivare quinta in classifica, così saremo tutti felici”.

 

LEGGI ANCHE –> Le pagelle di Chievo-Inter 1-2

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

Julio Cesar dice addio al calcio: tutto il Maracanà in piedi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy