Wanda Nara, lacrime a Tiki Taka: “Icardi tiene all’Inter e l’ha dimostrato. Disposti ad un chiarimento, non vogliamo lasciare Milano!”

Wanda Nara, lacrime a Tiki Taka: “Icardi tiene all’Inter e l’ha dimostrato. Disposti ad un chiarimento, non vogliamo lasciare Milano!”

Dopo la vittoria nerazzurra sulla Sampdoria, ecco le tanto attese dichiarazioni dell’agente di Maurito

di Marco Accarino, @AccarinoMarco

Quale sarà il futuro di Mauro Icardi? Quali saranno le prime parole di Wanda Nara sull’accaduto, dopo la scelta dell’Inter di rimuovere la fascia da capitano dal braccio del marito ed assistito? Molte domande meritano una risposta che, ad ora, ancora non c’è. Per risolvere i dubbi sulla questione la moglie e procuratrice dell’ex capitano nerazzurro parla a Tiki Taka. Intanto il conduttore Pierluigi Pardo invita i dirigenti dell’Inter ad intervenire in diretta.

LE PRIME PAROLE – “Siamo andati a San Siro, non abbiamo mai avuto dubbi su questo. Io vado sempre sempre da moglie di un capitano e da tifosa. Avevo solamente un piccolo dubbio: la piccola Francesca ha la varicella. Ma Mauro mi ha esortato a venire. Si devono chiarire tante cose, perché Icardi è una persona molto sincera e questo può dare fastidio. Quando ho letto adios sui giornali questa mattina cosa ho pensato? La nostra idea non è quella di lasciare l’Inter”.

SASSATE –Stavo andando alla partita del più piccolo dei miei figli, ed è successo quel che è successo. Non volevo fare uscire nulla, ma sai, quando sporgi denuncia…Ho chiamato una persona che lavora all’Inter ed ho raccontato tutto. Cinque minuti dopo mi ha chiamato Marotta e mi ha aiutato. La società è stata molto carina”.

LA FASCIA –E’ importante? Magari qualcuno dice che non è così, ma a Mauro gli hanno tolto una gamba. Mauro gioca e mostra questa maglia con orgoglio. Non è una questione di denaro: già qualche volta poteva reagire in maniera diversa rispetto alle sue decisioni. L’ha avuta a 22 anni ed ha fatto tutto per onorarla. Non è nemmeno facile ereditarla da Zanetti…Non ho mai avuto avvisaglie sul fatto che l’avrebbero tolta, mai. Io sono sempre in contatto con Marotta ed Ausilio, ma io l’ho saputo tramite Twitter. I miei commenti sugli altri calciatori? Lo dicono i giornali. A me di persona non hanno mai detto nulla. Io sono a disposizione del club per chiarire tutto, certo”.

TWEET CONCILIANTI –Noi siamo interisti. Mauro ha fatto 120 gol con questa maglia quando nessuno ci credeva, ha sempre portato avanti la squadra anche nei momenti no. Non cambia nulla se poi Icardi gioca o no. Anche Marotta vuole riconciliarsi? Mi hanno fatto molto piacere le sue parole, parlando di famiglia. E’ un concetto che mi piace, l’Inter è la mia famiglia e viviamo qui per questo. Io non voglio andarmene da qui”.

MORATTI –Ci siamo parlati. Io gli ho mandato un messaggio per ringraziarlo per le sue parole. Mauro era davvero giù di morale. Gli ho chiesto una mano per farlo giocare. E’ una situazione che si deve risolvere…”.

LAUTARO –Con Mauro c’è un rapporto speciale, è molto orgoglioso di lui. Ci hanno chiesto di andare via prima dallo stadio per evitare dei casini inutili, ma Icardi voleva rimanere perché voleva vedere Lautaro segnare”.

MARK TWAIN – “Non so come gli sia venuta quella frase. Troppo social? No. Il problema è che la gente capisce quel che vuole capire. Io non ho mai chiesto un rinnovo e l’ho ripetuto 10 volte. Nessuno mi ascolta, però quando parlo di formazione o qualcosa…questo mondo con le donne è un po’ duro”.

RICORDI NERAZZURRI – “Ci sono stati tanti bellissimi momenti. Quando a Mauro hanno dato la fascia, è stato importantissimo. Non se lo aspettava ma ha preso una responsabilità importante. Tanti gli dicevano di andare di qui o di lì. Oppure quando ha giocato a Roma contro la Lazio, giocando contro tutti”.

INTERVIENE MAROTTA: “Ho seguito l’intervista. Noi vogliamo stemperare questa tensione e ridare serenità a Wanda ed Icardi. Vogliamo uscirne con serenità. Non è stato un provvedimento disciplinare. I capi famiglia spesso e volentieri, mal volentieri, devono prendere delle decisioni per fare crescere i propri figli. Mauro Icardi ha 25 anni ed ha tanto tempo per crescere e diventare esperto. La decisione gliel’ho spiegata io a Mauro in persona, ma non entrerò nel merito delle mie parole. Io vorrei tanto che Wanda capisse che ogni cosa che facciamo è nel bene dell’Inter. Invito ad accettare il nostro provvedimento che non va ad intaccare l’impegno del calciatore. E’ una scelta che abbiamo preso a malincuore, ma era giusto prenderla. Con Wanda ci vedremo prestissimo, avevo preso un impegno con lei: presenteremo una proposta contrattuale e poi lei sarà libera di accettare o meno. Ma questo non c’entra nulla con quello che è la scelta sulla fascia da capitano. Il nostro interlocutore ufficiale è Mauro Icardi, senza togliere nulla a Wanda. Voglio dare serenità. Forza Inter!”.

Wanda, dopo la telefonata con Marotta afferma: “Io dico che fino all’ultimo giorno di Inter Mauro Icardi non firmerà nessun rinnovo perché anche lui vuole il bene dell’Inter. Ringrazio Marotta per questo intervento e per queste parole. Per un calciatore perdere un anno è tanto, questi 120 gol che Mauro ha fatto vanno valorizzati. Non c’è nessun problema con lo spogliatoio, ma magari ci sono cose che Icardi non ha ancora detto e dirà più avanti“.

A Tiki Taka le polemiche non si placano e molti non hanno capito la sua frase riguardo il rinnovo. Per questo la showgirl ha voluto chiarire il tutto:

RINNOVO – “Con tutta questa polemica e le parole del direttore, volevo dire che il rinnovo non è la priorità nostra. Ne parleremo con calma, in privato e con il rispetto dell’Inter come sempre“.

TIKI TAKA – “Di cosa mi pento di questa mia stagione a Tikia Taka? Di niente. Non mi pento di niente perché non ho detto niente per ferire nessUno altrimenti avrei detto nomi e cognomi. Non ho detto niente di male dell’Inter, altrimenti lo avrei detto direttamente all’Inter. Può essere stato interpretato male quello che ho detto io”.

AGENTE – “Fare un passo indietro da procuratore? No, l’ho suggerito una volta o due a Mauro. Perché sui social ti scrivono certe cose, ma no. Sono sempre stata corretta con lui e con tutti nei confronti di Mauro“.

LE PAGELLE DI INTER-SAMP: NIANGGOLAN E PERISIC I MIGLIORI, BROZO TROPPO STANCO

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy