Platini sul mancato approdo all’Inter: “Avevo un pre-contratto con i nerazzurri. Le frontiere e la Juventus: vi spiego tutto”

Platini sul mancato approdo all’Inter: “Avevo un pre-contratto con i nerazzurri. Le frontiere e la Juventus: vi spiego tutto”

Dopo la carriera da calciatore, Platini diventerà anche presidente dell’UEFA

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Fu, il suo, uno dei primi veri “casi” da calciomercato, in un calciomercato – quello dei suoi tempi – non ancora mediatizzato come lo è quello di oggi. Ma Michel Platini, nel 1978, era andato vicino così a firmare un contratto con l’Inter: operazione poi sfumata, perché il francese rimase al Nancy un altro anno (sino al 1979) prima di passare al Saint-Etienne e, dal 1982, alla Juventus. Intervistato da Gian Luca Rossi, giornalista di Telelombardia, l’ex calciatore ed ex presidente della UEFA ha spiegato così quell’intoppo di mercato.

“Perché non sono andato all’Inter? Perché non mi hanno voluto. E’ così – spiega – Io avevo firmato con l’Inter, ma le frontiere non erano aperte nel ’78. L’Inter prese due giocatori e la Juve venne a prendermi. Dissi: ‘Va bene’, ma avevo un pre-contratto con l’Inter, così chiamai Beltrami e dissi: ‘Se mi volete, sono libero: c’è la Juve che mi vuole’. Loro dissero: ‘No no, va bene, vai alla Juve’. Così ci andai. Io, essendo pieno di princìpi, e avendo firmato un pre-contratto con l’Inter, chiesi all’Inter se mi volessero quand’ero svincolato. Ma loro avevano preso Muller e così io andai a Torino”.


Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Le ultime in ESCLUSIVA su Sandro Tonali. Blitz in vista per Donnarumma? Verso Torino-Inter, Sensi rimane in dubbio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy