Vecino dal ritiro dell’Uruguay: “Vogliamo essere competitivi. E abbiamo due vantaggi che altri non hanno”

Vecino dal ritiro dell’Uruguay: “Vogliamo essere competitivi. E abbiamo due vantaggi che altri non hanno”

Il calciatore dell’Inter giocherà il 17 giugno contro l’Ecuador

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Il countdown è già partito, l’attesa per l’inizio della Copa America – che si inaugurerà nella notte tra il 14 ed il 15 giugno, con i parametri temporali italiani – è già entrata nel vivo e, tra gli altri, anche il centrocampista dell’Inter Matias Vecino si prepara alle sfide della competizione che per lui e per il suo Uruguay avrà inizio il prossimo 17 giugno, a mezzanotte ora italiana, contro l’Ecuador. E dal ritiro della sua Nazionale, Vecino fa il punto della situazione: “Ogni centrocampista deve assolvere a due funzioni: possesso della palla, circolazione della palla, ma anche difesa – spiega – Il lavoro è basato su qualcosa di collettivo”.

“Abbiamo un vantaggio perché ci conosciamo praticamente a memoria. Anche avere tempo di lavoro è un vantaggio – continua Vecino – Abbiamo una squadra molto buona. La nostra idea è di essere una squadra competitiva. Non so se siamo candidati o meno alla vittoria”.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

ESCLUSIVA – Basta Cina, Carrasco chiama l’Italia. Ma è frenata Inter-Roma

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy