Champions Inter

Le imprese memorabili dell’Inter in Champions League

Inter
L’Inter ha scritto pagine memorabili della sua storia in Champions League. La squadra nerazzurra è riuscita a essere protagonista più volte negli anni della competizione per club

Martina Napolano

L’Inter ha scritto pagine memorabili della sua storia in Champions League. La squadra nerazzurra è riuscita a essere protagonista più volte negli anni della competizione per club più importante in Europa e, molto probabilmente, del mondo. Dopo un periodo buio, in cui l’Inter non ha fatto parte della Champions League, ora i nerazzurri sono tornati a dire la propria anche in campo europeo. L’anno scorso è tornata a giocarsi gli ottavi di finale, step che mancava da più di 10 anni. E anche in questa stagione la squadra attualmente allenata da Simone Inzaghi sembra essere vicina a una qualificazione alla fase finale di Champions League.

Una qualificazione che potrebbe arrivare anche a una doppia impresa storica contro il Barcellona. Sarebbe curioso, a questo punto,  provare a prevedere  il cammino dei nerazzurri, da qui in avanti, su un qualsiasi casino deposito minimo: l’Inter ha infatti dimostrato, come detto prima, di sapersi giocare le sue carte anche contro una corazzata come quella del Barcellona. L’Inter ha ribaltato i pronostici: non è sicuramente la prima volta che accade nella storia se diamo un’occhiata alle imprese memorabili del club nerazzurro in Champions League negli scorsi anni.

Bayern Monaco-Inter 2-3 (2011)

—  

Siamo nella stagione post-triplete e l’Inter ha vissuto una stagione da alti e bassi. In campionato le cose stentano a decollare e il club ha registrato un esonero in panchina con l’addio di Rafa Benitez, in teoria l’allenatore designato per continuare il ciclo vincente culminato con José Mourinho. Il tecnico spagnolo, invece, va in contro a diverse difficoltà e a prendere il suo posto c’è Leonardo.

Agli ottavi di Champions League, l’Inter incontra il Bayern Monaco. Contro i tedeschi, nella stagione precedente, i nerazzurri avevano vinto in finale ma intanto molte cose sono cambiate. All’andata i nerazzurri perdono per un 1-0 (a San Siro). In Germania c’è bisogna di un’impresa storica, che arriva: Eto’o, Sneijder e una rete da cardiopalma di Pandev negli ultimi minuti permettono all’Inter di passare per 3-2 all’Allianz Arena portando così a casa la qualificazione ai quarti.

Barcellona-Inter 1-0 (2010)

—  

Nonostante si tratti di una sconfitta, Barcellona-Inter 1-0 resta una delle imprese più grandi nella storia dell’Inter. Perché ha permesso ai nerazzurri di andare in finale di Champions League, perché è arrivata contro il Barcellona dei marziani e di Guardiola perché è arrivata al Camp Nou.

All’andata - come in tanti ricorderanno - era finita 3-1. L’Inter deve provare l’impresa di non perdere con due gol di svantaggio al Camp Nou: cosa che, al tempo, era molto difficile. Rimasta in 10 uomini per l’espulsione di Thiago Motta, la squadra nerazzurra riesce nell’impresa volando così a Madrid per la finale contro il Bayern Monaco.

Inter-Real Madrid 3-1 (1964)

—  

La prima Coppa Campioni della storia nerazzurra arriva però nel 1964 contro un Real Madrid stellare, guidato dai fuoriclasse Di Stefano e Puskas e che aveva vinto ben 5 Champions League nei precedenti anni. Si tratta semplicemente un'impresa incredibile guidata dal leggendario Facchetti e dal mago Herrera.