analisi

Da Muggiani a “Inter Milano”: tutti i loghi della storia dell’Inter

Pietro Magnani

"Dopo il primo Scudetto della famiglia Moratti la vita tumultuosa dei loghi nerazzurri si acquietò parecchio, vivendo 16 anni di tranquillità. Nel 1963 fu riadottato lo stemma originario, ammodernato con qualche modifica. Le lettere bianche FCIM furono poste dentro un cerchio dorato e circondate da un cerchio nero a sua volta circondato da un cerchio blu, ma la vera novità fu la presenza di un ulteriore cerchio dorato attorno al cerchio blu. Nel 1967 arrivò un ulteriore modifica al nome, l'ultima: Football Club Internazionale Milano.

"Con questo simbolo su gagliardetti, maglie e sciarpe l'Inter vinse tutto in giro per l'Italia, l'Europa ed il mondo. Arrivarono infatti gli Scudetti del 1964-1965, 1965-1966 e 1970-1971. Le Coppe dei Campioni e le Coppe Intercontinentali 1963-1964 e 1964-1965, oltre alla Coppa Italia nel 1977-1978.

 

Potresti esserti perso