C&F – Eriksen via? Ecco il valore nel bilancio dell’Inter: Marotta a caccia della plusvalenza

Il punto sul possibile impatto della cessione del danese sul bilancio nerazzurro

di Raffaele Caruso

Dopo un anno travagliato Christian Eriksen e l’Inter sono pronti a dirsi addio. Nella finestra invernale di mercato si concretizzerà un addio già annunciato da Marotta nel pre-partita di Verona-Inter.

Eriksen Inter
Christian Eriksen, Getty Images

Dopo aver speso a gennaio in totale 26,997 milioni di euro, dei quali 7,5 come compenso agli agenti, per strapparlo al Tottenham, la dirigenza dell’Inter ora è chiamata a non realizzare con Eriksen una minusvalenza.

Come riportato da Calcio&Finanza stando al bilancio 2019/20 dell’Inter, “il valore netto di Eriksen al 30 giugno 2020 era pari a 24,422 milioni (quota di ammortamento pari a 2,576 milioni). Lo stesso valore sarà invece sceso a 21,37 milioni di euro al 31 dicembre 2020″.

E’ questa la cifra minima che il club di Suning dovrà incassare per evitare la minusvalenza in caso di cessione definitiva durante il mercato invernale. Inoltre c’è da considerare l’eventuale risparmio sui prossimi sei mesi di stipendio. Con un suo addio l’Inter risparmierebbe 4,45 milioni, ai quali aggiungere un’eventuale plusvalenza.

In totale, tra stipendio e ammortamento, il peso di Eriksen sul bilancio dell’Inter fin qui è stato di 7 milioni sul bilancio 19/20 e a circa 7,5 milioni nel 2020/21.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy