Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

Calciomercato Inter Marotta

Futuro in casa Inter tra rinnovi e colpi stile Marotta

Giuseppe Marotta (@Getty Images)

Dopo un'estate travagliata, l'inter si rimette in moto con un nuovo progetto più sostenibile ma comunque ambizioso

Martina Napolano

Nuovi acquisti e nuovo tecnico

L'inter post Conte riparte da Simone Inzaghi. Il tecnico, che tanto bene ha fatto in questi anni con la Lazio, è l'uomo scelto da Beppe Marotta per ripartire con un nuovo progetto che possa mantenere competitiva la squadra nerazzurra. Dzeko, Dumfries, il rientro di Di Marco e l'arrivo di Correa hanno ridato linfa alla squadra, orfana del terzino marocchino e del centravanti belga, finiti rispettivamente al PSG e al Chelsea. Oltre alla perdita di Eriksen, dopo la tragedia sfiorata durante l'europeo. L'AD interista, nonostante le difficoltà societarie, è riuscito a costruire una squadra completa.

Rinnovi in casa Inter, com'è la situazione

Marotta è al lavoro per il rinnovo del contratto di Lautaro Martinez. Il Toro è al centro del progetto inter e la società vuole blindarlo. Il dirigente nerazzurro ha annunciato che il rinnovo con l'attaccante argentino è ai dettagli, quindi si attende solo l'ufficialità nei prossimi giorni. Anche per Di Marco il rinnovo è ai dettagli e manca solo l'ufficialità.

Discorso simile per Nicolò Barella che, nonostante un contratto ancora lungo, necessita di un adeguamento basato sulle straordinarie prestazione del centrocampista campione d'Europa con la nazionale italiana. Stessa situazione per D'Ambrosio, il terzino dovrebbe rinnovare senza particolari problemi.

 Brozovic (@Getty Images)

Il rinnovo sicuramente più spinoso e che desta preoccupazione tra i tifosi dell'Inter è quello di Marcelo Brozovic. Il centrocampista croato va a scadenza a giugno 2022, quindi occorre accelerare i tempi in quanto le richieste per Epic Brozo non mancano, soprattutto dalla Premier e dal solito PSG. Pare che il procuratore di Brozovic abbia chiesto un contratto da sei milioni netti all'anno, mentre l'Inter è ferma a quattro. Si continua a lavorare con cauto ottimismo, ma con la consapevolezza della situazione piuttosto complicata.

Un giocatore che sicuramente non rinnoverà il contratto, in scadenza nel 2022, è Arturo Vidal. Il cileno andrà via a fine stagione, dopo che la società ha provato a cederlo già in estate ma, complice lo stipendio molto pesante, non sono mai arrivate offerte concrete. Anche Kolarov non rinnoverà il proprio contratto.

Sempre alla fine di questa stagione scadranno i contratti di Handanovic e Vecino. Il portiere potrebbe rimanere ancora un anno, Vecino piace molto a Simone Inzaghi ma al momento non ci sono trattative in corso per il rinnovo.

La situazione di Ivan Perisic, in scadenza nel 2022, è ancora in dubbio. Il croato ha diverse offerte. Si prospetta una possibile cessione anticipata a gennaio. Situazione in aggiornamento. In dubbio rimangono Ranocchia e Cordaz. Al momento per la società non sono una priorità.

Intanto l'Inter programma il futuro

Marotta e Ausilio sono già al lavoro sul fronte calciomercato per costruire l'Inter del futuro. Il tutto in attesa di capire cosa succederà a livello di proprietà, infatti la situazione Suning non è ancora chiara e quindi è difficile fare previsioni.

Sicuramente l'obiettivo principale sarà un nuovo portiere che andrà a sostituire Handanovic. In mancanza di cessioni eccellenti, i dirigenti nerazzurri si concentreranno sulla ricerca di almeno un centrocampista, al posto di Vidal, e un attaccante vista anche l'età avanzata di Edin Dzeko e i tanti dubbi sulle condizioni fisiche di Sanchez. Raspadori è il primo nome sul taccuino di Marotta.

tutte le notizie di