Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

CUADRADO INTER

GdS – Cuadrado-Juve, rinnovo ancora lontano: Inter opzione da non scartare

Cuadrado Juve Inter
Altro colpo a parametro zero in arrivo per Beppe Marotta?

Simone Frizza

Il futuro di Juan Cuadrado alla Juventus è tutto in discussione, e a fronte di un rinnovo di contratto attualmente ancora lontano, La Gazzetta dello Sport inserisce anche l'Inter come possibile pretendente. L'accordo attuale tra i bianconeri e il colombiano scade il 30 giugno 2023, raggiunto peraltro già in extremis con un prolungamento annuale firmato ad aprile 2022. Già allora ci furono stati i primi screzi tra Cuadrado e la dirigenza, nonostante la militanza ormai pluriennale del classe 1988 nella Torino bianconera. Inoltre, non è un mistero che Cuadrado sia uno dei pupilli di Beppe Marotta, AD dell'Inter peraltro sempre molto attento al mercato dei parametri zero.

Ipotesi Inter - Per questi motivi, come detto poc'anzi, La Gazzetta dello Sport non scarta a prescindere l'opzione nerazzurra in vista di giugno. Le premesse di un matrimonio tra le due parti potrebbero essere due: la prima è un nuovo mercato al risparmio imposto dalla proprietà interista, come già visto negli ultimi due anni, che rende i colpi a parametro zero una necessità da non potersi permettere di tralasciare. La seconda è invece l'interesse delle big estere per Denzel Dumfries, già oggetto del desiderio di diversi club inglesi durante l'estate. In caso di offerta importante, quindi, l'Inter potrebbe valutare la cessione dell'olandese con il colombiano come - quantomeno parziale - rincalzo.

L'OPINIONE DI PASSIONE INTER

Non c'è da sorprendersi che l'Inter possa rimanere vigile sugli sviluppi della vicenda Cuadrado, in virtù di quanto scritto sopra. Vero è che negli ultimi anni il colombiano è stato quasi sempre tra gli uomini più decisivi e impattanti della Juventus, ma non vanno dimenticati due aspetti. Il primo è la carta d'identità: classe 1988, il prossimo sarà l'anno in cui Cuadrado toccherà i 35 anni. Il secondo sono le pretese economiche: già nella scorsa stagione si sono visti i primi scricchiolii nello strapotere tecnico che l'esterno ha sempre messo in campo. Motivo, questo, per il quale nell'ottica di una plausibile richiesta importante nell'ingaggio, la dirigenza interista dovrebbe pensarci bene prima di accettare. Tutto questo, peraltro, senza dimenticarsi del fattore ambientale...

Cuadrado Juve Inter