Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

MERCATO INTER

L’Inter e Dzeko vogliono continuare insieme, ma l’ingaggio…

L’Inter e Dzeko vogliono continuare insieme, ma l’ingaggio… - immagine 1
La situazione rinnovo del bosniaco

Pietro Magnani

Il bomber del momento per l'Inter è senza dubbio Edin Dzeko. Il Cigno di Sarajevo continua, nonostante l'età, ad essere decisivo per le sorti dei nerazzurri, come dimostrato anche nella sfida contro il Napoli. Proprio in virtù di questo il suo contratto in scadenza a giugno potrebbe, il condizionale è d'obbligo, venire prolungato dall'Inter.

Edin Dzeko

Dzeko nel post partita di Inter-Napoli ha dichiarato di voler continuare a giocare ad alto livello e di vedersi indossare la maglia nerazzurra finché sarà in grado di fare la differenza. Dichiarazioni che senza dubbio fanno piacere, tuttavia la società, per quanto lieta, non può fare miracoli dal punto di vista economico.

L'Inter ha ovviamente intenzione di proporre un rinnovo del contratto a Dzeko, ma a cifre sensibilmente ridotte rispetto a quelle attuali, passando da 5,5 milioni a stagione a 3-3,5 milioni. Dzeko, però, secondo Corriere dello Sport, non sarebbe molto favorevole ad un taglio tanto netto. Le parti però vogliono proseguire insieme, perciò non è da escludere che si possa trovare una soluzione che vada bene a tutti.

Edin Dzeko

L'OPINIONE DI PASSIONE INTER

Nel calcio bisogna sempre fare le giuste valutazioni, specie quando si ha poco budget a disposizione. Dzeko è un calciatore straordinario, al momento la vera stella dell'Inter. Tuttavia non si può pensare di affidarsi a lui nel lungo periodo: il tempo, purtroppo, scorre inesorabile. Per questo, se rinnovo sarà, dovrà essere a cifre ragionevoli. L'Inter non può permettersi di cadere nel "tranello" dell'eccessiva riconoscenza.

La situazione è paradossalmente analoga a quella di Perisic. Anche il croato, trascinatore la passata stagione, aveva il contratto in scadenza. Se l'esito finale cambierà, dipenderà solo da Dzeko. Se il bosniaco capirà che, alla sua età, può rimanere ad essere una risorsa ad alti livelli a cifre più basse, allora sarà un matrimonio ben voluto da tutti. Altrimenti se, proprio come Perisic, pretenderà una cifra quasi uguale, se non addirittura superiore, a quella percepita attualmente, allora sarà inevitabilmente un addio. Persino in tempi di prosperità e ricchezza sarebbe il ragionamento più logico in situazioni del genere. Figuriamoci ora che ogni milione pesa come un macigno a bilancio.

 

tutte le notizie di