ESCLUSIVA – Altobelli promuove l’Inter: “Costruita per vincere. Vidal perfetto, terrei sia Perisic che Nainggolan. E Kanté…”

La redazione di Passioneinter.com intervista l’ex attaccante nerazzurro: “Eriksen? Mi chiedo cosa sia stato preso a fare”

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

Soltanto trentuno giorni fa l’Inter salutava la stagione 2019/20 con la sconfitta in finale di Europa League, contro il Siviglia. In questa estate un po’ anomala però, è già tempo di ripartire: sabato alle 20:45 i nerazzurri affronteranno la Fiorentina al Meazza, per l’esordio in campionato, per rispondere immediatamente alla convincente vittoria di ieri della nuova Juventus di Andrea Pirlo.

Dopo l’arrivo di Hakimi, Kolarov e, oggi, Vidal, dei giovani Pinamonti, Males e Vagiannidis oltre che dei rientranti Perisic, Naingollan e Joao Mario (resteranno?), ci si chiede se il gap con i bianconeri possa dirsi diminuito, o addirittura colmato. In attesa che arrivino le risposte dal campo, la redazione di Passioneinter.com ne ha parlato con chi in nerazzurro ha già vinto in passato, Alessandro Altobelli.

Quali sono le sue prime impressioni riguardo le partite del weekend ed in particolare sulla nuova Juventus di Pirlo?

“La Juventus di Pirlo è una squadra che gioca un buon calcio, ci ha messo poco a far capire sue idee, abbiamo assistito ad una bella partita ieri con la Samp. Una squadra, quella bianconera, organizzata sia a livello difensivo che offensivo. Pirlo sta dimostrando quello che noi tutti sapevamo: oltre ad essere stato grande giocatore, ne capisce di calcio. Poi lavora per una società moderna ed attrezzata, quindi il suo compito è facilitato, però ieri sono rimasto impressionato”.

Cosa ne pensa del mercato dell’Inter?

“L’anno scorso Inter è arrivata seconda e quest’anno sta facendo degli ottimi acquisti, il gap si è accorciato di molto. I nuovi arrivi sono stati pensati per vincere subito, per dare più fastidio possibile alla Juve. Inizialmente infatti si parlava di profili come Chiesa e Tonali, poi invece sono arrivati giocatori già affermati anche con una certa età. Questo perché Conte vuole essere all’altezza, vuole vincere. Se anche il secondo anno non vince niente, poi gli rimane poco: vuole gente già esperta e fa bene”.

Vidal è il giocatore giusto per far fare il salto di qualità alla squadra?

“Conte lo conosce benissimo. Abbiamo visto anche al Barcellona quello che è in grado di fare, conosce già il nostro campionato, è perfetto per il gioco di Antonio. Può giocare sia al posto di Eriksen che come mezzala. Fa gol e assist, è polivalente, sicuramente servirà molto”.

Nainggolan, Perisic, Joao Mario: l’Inter ha diversi giocatori che rientrano dai prestiti. Ne terrebbe qualcuno?

“A occhi chiusi terrei sia Perisic che Nainggolan. Ivan con il Bayern ha fatto il Triplete, giocando quasi sempre titolare. Radja è vero che all’Inter il primo anno si è lasciato un po’ andare, però quando è andato a Cagliari ha fatto vedere di cosa è ancora capace, può coprire anche lui diversi ruoli. Con arrivo di Vidal ha un po’ le porte chiuse, ma giocatori così io li terrei sempre in rosa”.

Si parla di possibile cessione di Eriksen, in caso di arrivo di un’offerta adeguata: sarebbe giusto darlo via?

“A questo punto mi chiedo cosa sia arrivato a fare. E’ arrivato solamente a gennaio, poi è arrivato il Covid, non ha trovato sempre spazio. Logico che se ci fossero offerte l’Inter farebbe bene a darlo via, perché se ha trovato poco spazio l’anno scorso, quest’anno ne troverà ancora meno. Eriksen l’ho visto in Inghilterra dove ha fatto bene, qui fatica di più, anche se nelle ultime partite ha dimostrato di essere un buon giocatore”.

Dopo tante voci sulla partenza di Lautaro Martinez, sembra che sarà ancora lui a fare coppia con Lukaku. Cosa si aspetta da lui quest’anno?

“Abbiamo ammirato nello scorso campionato un giocatore veramente straordinario: tecnica, classe, segna, fa segnare. Con un senso di appartenenza incredibile. Quest’anno ci aspettiamo soltanto che migliori, perché se si limita a fare quello di cui è capace fa già tanto. Poi si sposa alla perfezione con Lukaku, si completano, non cercano solo il gol personale, si cercano e aiutano, è una coppia straordinaria”.

Si aspetta ancora qualcosa dal mercato nerazzurro?

“Stiamo assistendo ad un mercato in cui l’Inter piano piano porta a casa qualcosa. L’Inter cerca ancora Kante, che Conte vuole. Non è ancora finita dunque, ma abbiamo visto che prima serviranno delle cessioni”.

La redazione di Passioneinter.com ringrazia Alessandro Altobelli per la disponibilità.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Drago5 - 1 mese fa

    soltanto un mese fa spillo diceva che bisognava costruire la squadra per Erikssen e che i giocatori così bisogna tenerseli stretti mah!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy