ESCLUSIVA – Cucchi: “Dalla finale di Madrid all’addio con l’Empoli, quanti ricordi”. Poi su Conte e la lotta scudetto

Il giornalista intervistato durante la nostra consueta diretta

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

Nella nostra consueta diretta delle 19 è intervenuto in esclusiva Riccardo Cucchi, storica voce della radio italiana, che ha ripercorso alcuni momenti della sua carriera. Il giornalista ha ricordato la finale di Madrid del 2010 ed un InterEmpoli, ultima partita da lui commentata

Queste le sue parole: “Fare il radiocronista era il mio sogno da bambino, imitavo le voci del passato come Meri, Ciotti e Provenzali. Difficile fare una graduatoria delle radiocronache preferite, tutte quelle che ho fatto hanno avuto la capacità di entusiasmarmi. Ne avrei tante da raccontare: in questo momento non posso non citare la finale di Berlino con la Francia, gridare Italia campione del mondo è il sogno di ogni persona che fa questo mestiere”.

Poi prosegue parlando dei ricordi legati all’Inter: “La mia generazione non viveva il calcio come ora, le prime immagini che vedevo furono quelli della grande squadra di Herrera Moratti che ho visto alzare la Coppa dei Campioni. Trovarmi a Madrid il giorno della finale con il Bayern Monaco fu emozionante, come indimenticabile fu lo striscione che la curva nerazzurra mi fece in occasione dell’ultima mia radiocronaca contro l’Empoli“.

Ancora su quello striscione: “Non me l’aspettavo, c’era un tumulto emotivo dentro di me, dovevo raccontare la partita senza scaricare le emozioni sugli ascoltatori. Quando il tecnico mi diede di gomito per indicarmi la Curva Nord mi sono tremate le ginocchia, ho temuto che si sentisse in diretta la mia emozione ed in quel momento gli occhi cominciavano a diventare lucidi”.

Sulla finale di Madrid: “È stata una partita straordinaria, temevo che lo sforzo gigantesco che l’Inter aveva fatto potesse essere cancellato, ma Milito portò in paradiso tutti gli amanti del calcio. Mourinho? Aveva capacità di incidere con le parole, era uno dei tecnici che mi piaceva intervistare”.

SCORRI LA SCHEDA PER LEGGERE LE SUE PAROLE SULL’ATTUALE SERIE A

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy