ESCLUSIVA – Movimento Consumatori: “Campionato sospeso, biglietti, rimborsi: ecco come muoversi. Abbiamo diffidato la Juventus per…”

ESCLUSIVA – Movimento Consumatori: “Campionato sospeso, biglietti, rimborsi: ecco come muoversi. Abbiamo diffidato la Juventus per…”

La Serie A sarà ferma fino al 3 aprile

di Davide Ricci, @davide_r22

In un momento di totale emergenza per il nostro Paese e per tutto il calcio italiano, la redazione di Passioneinter.com ha contattato il Movimento Consumatori per cercare di fare chiarezza sul rimborso biglietti. La Serie A è stata sospesa dopo un decreto che inizialmente gli ha permesso di giocare a porte chiuse, dunque senza pubblico. Ed i tifosi? Hanno diritto al rimborso? Come muoversi?

Abbiamo intervistato per tutelare gli interessi di tifosi nerazzurri e non il legale del Movimento Consumatoi Avv. Gagliardi.

Innanzitutto quali misure state adottando per tutelare i consumatori in seguito alla scelta di giocare a porte chiuse?

“Per quanto riguarda Juventus-Inter abbiamo diffidato prima della partita la società bianconera per non applicare le clausole contenute sia nelle condizioni generali dell’abbonamento che nelle condizioni di vendita dei biglietti. Queste escludono il rimborso in caso di partite a porte chiuse. Oggi è partita una sequenza di richieste di rimborso ed in particolare al 95% per conto di abbonati o tifosi della Juventus. A breve si unirà anche un gruppo di tifosi dell’Inter che ha acquistato il biglietto per il settore ospiti e non ha potuto vedere la partita”.

Sui diritti tv e le partite in chiaro, come mai non è stata permessa la trasmissione?

“Non ci siamo occupati in particolare di questa questione, un qualcosa di vergognoso. La Lega Calcio per quanto sappiamo si è opposta alla trasmissione in chiaro, cosa che avrebbe evitato assembramenti di persone. Giuridicamente non siamo nelle condizioni di assumere iniziative al momento”.

Quanto perderanno economicamente le società?

“Dipende da quanto tempo durerà questa situazione. Dipende anche dall’approccio: nel caso di ieri l’incasso era di circa 5 milioni di euro, ma se la società non rimborsa il danno per i biglietti non esiste. Invece per tutti i club non siamo in grado di fare una stima. Dipenderà dalla policy di ciascun club. Sappiamo che in Serie A ci sono un tot di squadre che sono sottoposte al procedimento antitrust come Juventus, Roma, Lazio ed altre cinque che hanno adottato delle condizioni di vendita degli abbonamenti che sono illegittime, prevedendo il non rimborso per partite a porte chiuse. Altre società invece lo prevedono”.

Campionato sospeso, cosa succede?

“Il diritto di avere il rimborso di quello che è stato pagato è previsto dal codice civile anche se non c’è una responsabilità della società come in questo caso. Se ho pagato per una prestazione ho diritto a ricevere quello che ho pagato per quello che non è stato reso. Per cui se ho pagato un abbonamento che comprendeva 19 partite, e ne ho viste 15, ho diritto di ricevere quello che ho pagato per le restanti. Non può essere scavalcato da una società. Adesso stiamo raccogliendo le richieste di reclamo e mi rivolgo al pubblico interista: c’è una persona che coordina un club dell’Inter di Torino che raccoglie eventuali richieste di rimborso. So che lei stessa insieme ad un gruppo di tifosi – anche se abbiamo sconsigliato di farlo – ostinatamente per la sua passione ha comprato il biglietto per Juventus-Inter. Non so quale sia la somma per il settore ospiti che ha incassato la Juve e che devono restituire. Se ci sono altri interisti che vogliono rinvolgersi al Movimento Consumatori di Torino possono contattarlo via email: torino@movimentoconsumatori.it”.

LA REDAZIONE DI PASSIONEINTER.COM RINGRAZIA L’AVV. GAGLIARDI PER LA CORTESIA E LA DISPONIBILITA’


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Il Coni chiede il decreto per la sospensione del campionato. Primavera ritirata dalla Youth League

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy