Campagnaro: “Il nostro top-player? Il gruppo”

di

Tra i primi acquisti della nuova gestione, punto fermo dell’Inter di Mazzarri, è un Campagnaro cautamente ottimista quello che si dice consapevole di essere solo all’inizio della stagione ma “pronto ad affrontare la Roma. Sappiamo che è una squadra forte, ha fatto tanti gol, sa segnare e subisce pochissimo. Questo non ci fa preoccupare, ma sappiamo di doverci impegnare”.

Grande avvio di stagione, dunque, il cui merito va a Mazzarri, uomo con “una grande carica agonistica che fa fare a tutti quanti il cento per cento. Personalmente – continua l’argentino nella sua intervista alla Gazzetta dello Sport non pensavo di iniziare cosi bene perché eravamo all’inizio di un percorso nuovo, ma dobbiamo continuare cosi e non sprecare quanto fatto”. Felice delle prestazioni di Jonathan, di cui si dice sorpreso, considera l’assenza dalle coppe “un vantaggio per poter rinascere” e Milan e Juve “entrambe temibili”.

Un pensiero, infine, per lo scudetto: “Adesso è troppo presto, sono curioso di vedere quello che può succedere, ma adesso sarebbe da presuntuosi dire che possiamo lottare per lo scudetto. Potremo dirlo dopo il girone di andata o anche dopo. Il nostro top player è il gruppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy