Cancelo e Kondogbia, destini incrociati: ecco i nodi legati ai due riscatti

Il futuro dei due calciatori, rispettivamente in prestito ad Inter e Valencia, rimane in bilico

di Antonio Siragusano

Sebbene il poco spazio trovato in nazionale, confermato dall’esclusione nell’amichevole contro l’Egitto, Joao Cancelo rimane una pedina importante del suo Portogallo, soprattuto se si riflette in ottica futura. Dinnanzi a sé, purtroppo, il terzino interista ha dei concorrenti scomodi, del calibro di Cédric Soares, Nélson Semedo e André Gomes Magalhães de Almeida.

Cancelo, come riferisce La Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna, ha comunque una carta importantissima da giocare in vista della Russia: l’Inter! Un finale di stagione da protagonista in un club tanto importante condizionerebbe eccome le scelte del c.t. portoghese. Dopo un inevitabile periodo di ambientamento, il 23enne ragazzo di Barreiro è diventato un punto fermo nelle strategie di Luciano Spalletti. Cancelo copre, spinge, ispira e a tratti trascina l’intera squadra. Un vero e proprio leader in campo, come a Genova, contro la Sampdoria, quando è entrato in quasi tutti i gol nerazzurri. Dieci volte titolare nelle ultime undici gare dell’Inter, mai sostituito nelle ultime cinque. I tifosi hanno già rivisto in lui il nuovo Maicon. Andrebbe dunque riscattato, però 35 milioni, da versare al Valencia entro il 30 maggio, non sono pochi per un club al quale Suning ha per ora imposto la politica dell’autofinanziamento totale.

Sempre nello stesso periodo, come riporta la rosea, gli spagnoli dovrebbero pagare all’Inter 25 milioni per entrare definitivamente in possesso del cartellino di Kondogbia, ma l’eventuale cessione del francese garantirebbe una limitata plusvalenza in favore dei nerazzurri, e quindi in prospettiva fair play finanziario aiuterebbe fino a un certo punto a livello di copertura dell’affare Cancelo. E non è oltretutto ancora da dare per scontato il riscatto del francese. Lo stesso club spagnolo è infatti costretto a fare qualche attento conto in casa di questi tempi. A parte le questioni fair play finanziario o altro, a Valencia starebbero discutendo con l’Ue riguardo a una multa da 23,4 milioni di euro, così si leggeva in questi giorni anche sull’edizione web del Mundo Deportivo. Molto semplice allora il discorso Cancelo-Inter: in assenza di entrate importanti nel prossimo mercato, in corso Vittorio Emanuele avrebbero di fatto una sola via sicura per portare a casa il portoghese senza entrare in collisione con l’Uefa, ovvero vendere un pezzo da novanta.

LEGGI ANCHE – De Vrij dice sì all’Inter: anticipato il Barcellona! Accordo di 4 anni, le cifre…

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

IL BRAGA PRESENTA IL NUOVO ACQUISTO CHE DIVENTA… UN POKEMON!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy