Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER REAL MADRID

Inter-Real Madrid, Inzaghi: “Cauto ottimismo su Bastoni”. Handanovic: “Noi più esperti e determinati”

Inter-Real Madrid, Inzaghi: “Cauto ottimismo su Bastoni”. Handanovic: “Noi più esperti e determinati”

Il tecnico nerazzurro risponderà alle domande dei giornalisti alla vigilia del debutto europeo

Antonio Siragusano

In un'orario piuttosto insolito rispetto al normale, tra pochissimi minuti Simone Inzaghi sarà in conferenza stampa in diretta da Appiano Gentile per la vigilia del match tra Inter e Real Madrid. A partire dalle 10.00 il tecnico nerazzurro risponderà alle domande dei giornalisti, mentre dalle 11.00 sarà nuovamente in campo per la sessione d'allenamento aperta alla stampa. Dovremo invece aspettare le 18.00 di questo pomeriggio per ascoltare l'avversario Carlo Ancelotti, il quale interverrà in conferenza da San Siro prima della seduta d'allenamento della sua squadra delle 19.00. Una giornata molto intensa sia da una parte che dall'altra alla vigilia di una sfida in cui si affronteranno le due favorite del girone C di Champions League.

Su Passione Inter potrete seguire a partire dalle 10.00 tutte le parole in tempo reale con la cronaca testuale della conferenza di Simone Inzaghi, accompagnato per l'occasione da Samir Handanovic.

Le parole di Inzaghi:

RISCATTO EUROPEO - "Penso che quello che è stato sia ormai il passato, abbiamo una grandissima opportunità per scrivere una pagina per il presente. Domani cominciamo, non sarà un girone semplicissimo ma l'augurio è di passare il girone".

ESPERIENZA - "Credo che in partite del genera l'esperienza sia importantissima, sia dal giorno del sorteggio sappiamo che il girone non è semplicissimo. Oltre al Real Madrid ci sono altre due squadre che faranno di tutto per metterci in difficoltà, abbiamo recuperato dalla trasferta di Genova e dobbiamo preparare una partita che sarà insidiosa contro una squadra forte, con una grande storia e un grande allenatore".

POST-SAMP - "E' stata una battuta d'arresto che ha lasciato del rammarico, ma c'è da considerare che abbiamo giocato gli ultimi 20' con un uomo in meno. Per domani dovremo essere bravi in entrambe le fasi, il Madrid col recupero di Modric è una squadra che palleggia molto bene, che sa giocare negli spazi stretti e che ti prende in profondità. Dovremo essere bravi in fase di possesso e farli correre tanto".

ESPERIENZA INTERNAZIONALE - "Penso di essere vicino alle 50 partite in Europa, poi è normale che Ancelotti abbia più esperienza di me. Posso solo dire che stiamo cercando di preparare la partita nel migliore dei modi, giocandola col coltello tra i denti. Sarà bellissimo esordire davanti ai nostri tifosi in un palcoscenico così. In queste tre partite abbiamo giocato in casa solo all'esordio in campionato, sappiamo che sarà una partita molto impegnativa".

OTTAVI CHAMPIONS - "Una squadra come l'Inter non ci arriva da 10 anni agli ottavi, un dato che vogliamo sovvertire e già da domani cercheremo di farlo. Bastoni? Lo valuterò nei prossimi due allenamenti, normale che il ragazzo voglia esserci. Ieri ha fatto un allenamento blando, in questi giorni dovrà forzare un po' di più. C'è cauto ottimismo, ma dipenderà dalle risposte del ragazzo".

DOVE MIGLIORARE - "Si può sempre migliorare, domenica ci ha penalizzato giocare gli ultimi 20 minuti con un uomo in meno. Purtroppo c'è stato l'imprevisto di Dimarco, altrimenti avrei ancora aspettato a fare l'ultimo slot. C'è rammarico per il risultato, ma per come è stata preparata la prestazione c'è stata. Fermo restando che il nostro avversario ha fatto un'ottima prestazione".

ANCELOTTI -"Penso sia uno degli allenatori più vincenti della storia, con il quale è capitato in passato di parlare di calcio. Dà una grandissima organizzazione alle proprie squadre, sapendo che domani dovremo fare una partita perfetta contro una squadra molto forte".

VINICIUS JR - "E' in un ottimo momento, ma al di là di Vinicius se uno pensa solo a lui rischia di dimenticare, Benzema, Hazard, Rodrygo. Normale che lui sarà uno degli osservati speciali".

REAL MADRID -"Mi preoccupa l'organizzazione che hanno, tutti gli anni il Real Madrid è un grandissimo Real Madrid, anche con Zidane ha vinto tantissimo in Europa e in Spagna. Carlo dà alle sue squadre un grandissimo gioco d'attacco e tanta organizzazione. Dovremo essere bravi a concedere poco ai nostri avversari".

STAGIONE - "Dobbiamo pensare non tanto sul lungo delle sfide e neanche al passato, domani abbiamo l'opportunità di scrivere una pagina molto importante del presente. Dovremo cercare di fare tutte e due le fasi nel migliore dei modi, non ti puoi limitare a fare la fase di non possesso".

Le parole di Handanovic:

ATTACCANTI MADRID -"Ho visto quasi tutte le partite del Real Madrid, sono in ottimo stato di forma. I tre attaccanti stanno molto bene, starà a noi limitarli, li conosciamo".

CHAMPIONS LEAGUE - "Questa Inter ha più esperienza delle precedenti, è più consapevole e determinata. Come ogni anno il nostro obiettivo è quello di passare il turno, ma quello è il passato e dobbiamo pensare alla partita di domani che inizia la Champions League".

tutte le notizie di