Dall’Hapoel allo Slavia Praga, quando la terza maglia è ‘maledetta’. Soltanto una vittoria nelle ultime 4 stagioni all’esordio

Dall’Hapoel allo Slavia Praga, quando la terza maglia è ‘maledetta’. Soltanto una vittoria nelle ultime 4 stagioni all’esordio

Design accattivante e colori sgargianti, ma lo score per i nerazzurri non è dei migliori

di giorgiotrobbiani

Nelle ultime 4 stagioni, a partire dall’annata 2016/2017, l’Inter ha sfoggiato delle terze maglie molto particolari. In principio c’era quella poi rinominata “Sprite”, con la quale l’allora Beneamata di De Boer perse in casa all’esordio contro l’Hapoel Beer Sheva in Europa League.

Nella stagione successiva ecco una divisa meno appariscente e sicuramente più concreta, come testimoniato dalla vittoria all’Ezio Scida di Crotone firmata dalle reti di Milan Skriniar ed Ivan Perisic, era la prima Inter di Luciano Spalletti. L’anno dopo però, riecco la ‘maledizione’ con una brutta sconfitta in casa contro il Parma e arrivata per mano di Federico Dimarco, giocatore nerazzurro attualmente a disposizione di Antonio Conte.

Infine la terza divisa di questa stagione, forse una delle più belle, ma non troppo fortunata finora. L’Inter riesce a strappare infatti soltanto un punto ad uno Slavia Praga concreto e che, se non fosse stato per Barella nel finale, avrebbe anche raggiunto una clamorosa vittoria.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.800 interisti!

Inter-Slavia Praga, le formazioni UFFICIALI: Conte punta su Gagliardini e recupera Lukaku

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy