Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

GdS – De Vrij, Vidal e Hakimi sono gli uomini di Conte: ecco la nuova colonna dell’Inter

Antonio Conte, Getty Images

Saranno tra i titolari inamovibili di questa squadra

Antonio Siragusano

"L'esclusione dal primo minuti di Achraf Hakimi contro la Fiorentina era sicuramente inaspettata, ma tutto sommato comprensibile se consideriamo che si trattava dell'esordio assoluto in Serie A per l'esterno marocchino. L'ex Borussia Dortmund, però, ha impiegato solamente pochissimi minuti per far capire al tecnico leccese di cosa possa essere capace anche in un campionato molto tattico come quello italiano. Come scritto questa mattina sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, l'ex Real Madrid può diventare una vera e propria risorsa per questa Inter, insieme ad altri due uomini di Antonio Conte:de Vrij e Vidal.

"Il centrocampista cileno, manifesto dell'aggressività che l'allenatore chiede ai suoi calciatori, potrebbe già essere schierato quest'oggi contro il Benevento dal primo minuto. Vidal è per eccellenza l'uomo di Conte, un centrocampista che consente duttilità per poter cambiare più moduli anche nel corso di una stessa partita. Poi c'è Hakimi, finalmente un degno erede di Maicon sulla fascia destra. Un esterno spavaldo che al debutto in Serie A ha mostrato cavalcate d'altri tempi sulla fascia destra, creando il panico tra le maglie viola.

"Il marocchino può diventare a tutti gli effetti un vero e proprio regista della corsia di destra, come fatto da Cancelo nel corso della sua parentesi nerazzurra, ma con un impatto ancor più letale. Infine, una menzione special va dedicata a de Vrij. Senza la sua presenza in difesa, sono emersi tutti i imiti della difesa nerazzurra nella partita con la Fiorentina. Il centrale olandese, oltre a garantire grande equilibrio e compattezza del reparto, è una pedina fondamentale di Antonio Conte per visione di gioco ad inizio azione. Una colonna, quella dell'Inter composta da de Vrij, Hakimi e Vidal, alle spalle della LuLa: il tandem letale che non tradisce.