Fiorentina-Inter, Jovetic: “Match aperto. Scudetto? Juve più attrezzata. Chiesa pensi al campo, Mancini…”

Il doppio ex della sfida si è concesso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in vista della sfida tra le due squadre in programma domani sera

di Raffaele Caruso

Stevan Jovetic, ex attaccante di Inter e Fiorentina ora in forza al Monaco, si è concesso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in vista della sfida in programma domani sera al Franchi tra le due squadre, in qualità di doppio ex.

Ecco le sue parole: “Per chi tiferò? Rispondono i sentimenti. Match aperto, spero nel successo della Fiorentina. L’Inter è un’ottima squadra, tuttavia meno attrezzata della Juve: Sarri ha più di 20 titolari, questo potrebbe incidere nella lotta per lo scudetto”.

Chiesa come Jojo: “Situazioni simili, ma ognuno decide con la propria testa. Un consiglio da dargli? Non deve ascoltare tutte queste voci, conta solo il campo. Al momento giusto farà le opportune valutazioni”.

Il passato nell’Inter:Alla grande fino a dicembre, quella sconfitta con la Lazio aprì la crisi. Dopodiché Mancini iniziò a cambiare formazione, sostituendo o lasciando fuori il sottoscritto, a volte, anche quando non l’avrebbe meritato. Detto ciò, ho degli ottimi ricordi della mia esperienza all’Inter”.

Il ritorno in campo: “Finalmente. Ho una voglia matta di giocare, non guardo indietro: sono tranquillo e penso al futuro. Ho passato 7-8 mesi pesanti, tra palestra e lavori personalizzati, ma ormai ci siamo: martedì andrò in panchina, sono felice come un bambino”.

Rimpianti:Che domandone, dura rispondere. Il periodo di Firenze è unico, città splendida e gente appassionata. Andai al Manchester City, nel 2013, per ambizione: mi voleva la Juventus, ma non avrei mai potuto tradire i miei tifosi. Al contempo, però, volevo vincere: la Premier, il campionato più difficile in assoluto, e la Coppa di Lega sono indimenticabili. L’errore fu rifiutare il Real Madrid nel 2009, non ero pronto. Ecco, se potessi tornare indietro…”.

Ritorno in Serie A: “Il contratto con il Monaco è valido fino al 2021, ho profondo rispetto per il club: darò sempre il 100%, poi chissà… L’Italia è la mia seconda casa, un giorno sarei felice di tornare”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Fiorentina su Politano. Tutto su Giroud e Kulusevski. Marotta al lavoro per il centrocampo. De Paul parla del futuro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy