Gravina: “Preoccupato per il mancato coordinamento di alcune ASL. Siamo gli unici in Europa con questo problema”

Il presidente della Federcalcio Italiana invite le leghe ad adottare provvedimenti

di Antonio Siragusano

Quanto sta succedendo in Italia nelle ultime ore ha davvero dell’assurdo. In seguito agli ultimi casi da coronavirus riscontrati negli ultimi giorni, infatti, ad alcuni club come Roma e Fiorentina è stato ordinato da parte delle ASL locali di non far partire i propri calciatori per far fronte agli impegni della nazionali, mentre ad altri come Inter e Sassuolo non è stata riferita alcuna direttiva, per cui – nonostante gli ultimi positivi riscontrati – dovranno comunque perdere i propri giocatori.

Sul tema è intervenuto il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina tramite i canali ufficiali della FIGC. Le sue parole: “Ho manifestato la mia preoccupazione sul mancato coordinamento da parte di alcune ASL. Purtroppo siamo l’unica federazione europea ad avere un problema di questo tipo. E’ un’idea che avevo già proposto mesi fa, l’abbiamo approvata venerdì in occasione del Comitato di presidenza. Non entro nel merito dell’autodeterminazione delle singole leghe. Ci è stato detto che sarà fatto, l’auspicio è che ci sia una centralità da parte di tutte le leghe, se questo non dovesse avvenire sarà la Federazione a farsene carico”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy