Gravina: “Sono state ore convulse, il calcio italiano ha dato prova di maturità”

Il presidente della FIGC è stato coinvolto in prima persona nelle scelte prese

di Antonio Siragusano

E’ soddisfatto della gestione complessiva del calcio italiano in piena emergenza coronavirus, il presidente della FIGC Gabriele Gravina. Lo stop del campionato, arrivato comunque in ritardo rispetto al propagarsi del Covid-19 in Italia, ha comunque mostrato un senso di responsabilità maggiore rispetto ad altre federazioni europee, le quali hanno prima atteso il riscontro di casi ufficiali tra i propri club prima di essere costretti ad annunciare la sospensione delle leghe.

Questo uno stralcio dell’intervista rilasciata questa mattina da Gravina sulle pagine de Il Messaggero“Sono state ore convulse, ho rappresentato le istanze del governo, sono stato il primo a prendere la parola nella riunione al CONI, condividendo lo stop voluto dal governo e preannunciando che il Consiglio del giorno dopo avrebbe preso questa decisione. La federcalcio ha avuto l’onere di far arrivare tutti all’unica soluzione credibile. Una prova di maturità del calcio italiano”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – La Lega Serie A spinge per il rinvio di Euro 2020: si gioca in inverno? Fiorentina, altri tre positivi al COVID-19

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy