Inter, come battere la Juventus? Ecco i 4 fattori con cui Conte può imbrigliare Pirlo

I nerazzurri hanno alcuni problemi da risolvere, ma anche tanti punti di grande forza

di Simone Frizza, @simon29_
Conte Lukaku Inter

Non riconoscere che questa Inter ha dei problemi da risolvere vorrebbe dire operare un’analisi non lucida e molto parziale. Non accorgersi però che, parallelamente, sono tanti anche i punti di forza della creatura di Antonio Conte vorrebbe dire commettere lo stesso tipo di errore. A seguito di 8 vittorie consecutive, in casa nerazzurra sono arrivati una sconfitta (2-1 contro la Sampdoria) e un pareggio (2-2 contro la Roma), maturato in extremis soprattutto a causa dei cambi sbagliati da parte del tecnico. Per riprendere la marcia vincente e tornare a far sentire il fiato sul collo al Milan capolista, però, ora serve tornare a incutere timore all’avversario. Tornare ad inclinare il campo, per usare un’espressione propria del tecnico leccese. E quale migliore occasione per metterlo in pratica se non nella sfida contro i campioni d’Italia in carica?

Conte Inter
Antonio Conte, Getty Images

Domenica sera a San Siro arriverà la Juventus e, come evidenziato su Gazzetta.it, l’Inter ha ben quattro fattori da poter sfruttare per avere la meglio dei bianconeri.

LuLa – Agevolati dalla probabile assenza di De Ligt, la prima ancora di salvezza per l’Inter non può che essere ancora la sua strabiliante coppia d’attacco. Lautaro Martinez viene da una tripletta (e mezzo) al Crotone, un paio di gol solo sfiorati contro la Sampdoria e uno letteralmente divorato contro la Roma. Lukaku, invece, ha avuto un piccolo problema muscolare dal quale si è ripreso da poco. La sua fisicità potrà essere determinante contro una difesa avversaria priva della sua colonna più salda.

Hakimi – La stella più brillante del firmamento nerazzurro è indubbiamente l’esterno marocchino. Autore fin qui di 6 gol e 5 assist in stagione, arriva di slancio alla gara contro la Juventus in uno stato di forma mai visto. Peraltro, i bianconeri avranno qualche assenza proprio sulla fascia nella quale agirà l’ex Borussia Dortmund. E Achraf sta già affilando la lama con cui penetrare la retroguardia di Pirlo.

Skriniar – Forse tra le notizie più belle che la prima metà di stagione ha restituito al mondo Inter. Dopo un’annata estremamente complicata come la scorsa, il gigante slovacco sembra finalmente tornato sui suoi livelli. Perfettamente adattato nella difesa a tre, sta riacquisendo la leadership che mostrava a petto gonfio nel periodo con Spalletti in panchina. E chissà che non dia continuità anche a quel vizietto del gol che sembra aver preso nelle ultime gare…

Fame e voglia – Quella che non dovrebbe mancare mai, soprattutto ad una squadra con Antonio Conte in panchina. Il Milan non sembra mollare la presa e l’Inter arriva da un pareggio incassato in extremis. L’arrivo dei campioni d’Italia tra le mura amiche deve essere l’occasione per ritornare a ruggire.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy