Inter, senti Mazzola: “A gennaio prenderei Gervinho. Eriksen? Aspetterei a cederlo, vi spiego perché”

L’ex bandiera nerazzurra ha analizzato la stagione degli uomini di Conte

di Andrea Pennacchi

L’Inter tornerà in campo domenica alle ore 18, quando a San Siro arriverà il Torino di Giampaolo. Sarà una gara molto importante per Antonio Conte, che è a caccia dei tre punti che mancano dalla trasferta contro il Genoa. A parlare della stagione dei nerazzurri ci ha pensato Sandro Mazzola, raggiunto dai microfoni di calcionews24.com.

LUCI E OMBRE – “L’Inter finora non mi è piaciuta molto, però ci sono stati tanti cambiamenti e non era scontato che tutto andasse subito per il verso giusto. Conte è un ottimo allenatore, mi auguro che al più presto i giocatori capiscano quello che lui vuole in campo. Spero che presto si veda una squadra di ben altro spessore”.

NUOVI ACQUISTI – “Bisogna ancora aspettare almeno un mese per capire se le cose sono state fatte bene o male. Quando ho sentito che l’Inter prendeva certi calciatori, a me non dispiaceva. Poi li ho visti anche io e sono rimasto un po’ deluso. Dovranno cercare sicuramente di fare meglio nel resto della stagione”.

Antonio Conte, Getty Images

CASO ERIKSEN – “Il problema per Eriksen è se arriva o meno una buona offerta in grado di soddisfare la società. Inoltre, l’Inter dovrebbe trovare una sostituto all’altezza per Conte in caso di cessione. Senza queste premesse, io aspetterei prima di privarmene”.

MERCATO – “La rosa è all’altezza, Conte può fare bene con i giocatori che ha a disposizione. Poi bisognerebbe capire il perché e le cause degli ultimi risultati negativi. Io a gennaio prenderei Gervinho: è un profilo che mi piace e credo non dispiaccia neanche al tecnico. Non sarebbe male per rinforzare l’attacco dell’Inter a gennaio”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy