Inter, scadenza al 16 febbraio per il pagamento degli stipendi: dal club arrivano rassicurazioni

In caso di mancato pagamento, scatterebbe la penalizzazione

di Lorenzo Della Savia

Lo spauracchio è quello della penalizzazione: ma la certezza – quella, perlomeno, che trapela dai corridoi di casa Inter – è che non si arriverà a tanto. Beninteso, quella del pagamento degli stipendi è una questione che attanaglia tutte le società: anche se, però, l’Inter è tra tutte quella più nel mirino sotto questo punto di vista, essendo quella nerazzurra l’unica squadra a non aver tagliato gli ingaggi dei calciatori nella stagione 2019-2020.

Steven Zhang

Le ultime novità sulla questione stipendi dell’Inter le fornisce l’edizione online de la Repubblica, dalle cui colonne emergono però rassicurazioni circa il fatto che tutti i bonifici arriveranno regolarmente sui conti correnti di calciatori e dipendenti. L’Inter, infatti, entro il 16 febbraio 2021 (data della verifica da parte della FIGC), deve pagare ai propri tesserati gli stipendi di luglio e agosto 2020, differiti al mese di settembre 2020. E la notizia, appunto, è che i nerazzurri hanno rassicurato circa il pagamento dei compensi, scongiurando l’ipotesi penalizzazione.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy