Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Skriniar: “Siamo una squadra, vantaggio in classifica merito di tutti”. Poi la battuta sullo scudetto

Il difensore si concede per una lunga intervista

Raffaele Digirolamo

Intervistato da Sky Sport, il difensore dell'Inter Milan Skriniar ha parlato dei risultati raggiunti in questa stagione: "Sicuramente questo vantaggio è tutto merito della squadra. Magari prima non avremmo mai pensato di avere questo vantaggio a otto partite dalla fine del campionato, ma ora lavoriamo per arrivare il più in alto possibile. Arriviamo ad Appiano con grande gioia e abbiamo un grande atteggiamento, pensiamo a migliorarci ogni giorno".

Sul lavoro di Conte: "Ogni giorno ci dice che dobbiamo lavorare senza guardare il vantaggio che abbiamo. Dobbiamo fare ogni allenamento e ogni partita al massimo, preparandoci al meglio ad ogni avversario che ci aspetta. E soprattutto ci dice di non fare calcoli".

 Milan Skriniar, Getty Images

La fase difensiva: "Non siamo soltanto noi tre a difendere lo fa tutta la squadra e lo abbiamo dimostrato anche nelle ultime partite. Siamo rimasti più bassi, compatti e stretti e gli avversari non ci hanno quasi mai tirato in porta. Secondo me è merito anche dei centrocampisti e degli attaccanti perché la nostra fase difensiva inizia dalle punte e la nostra fase offensiva inizia dal portiere. E poi è importante sapere che davanti hai giocatori forti che tengono la palla e che possono fare gol in tanti modi, o da una ripartenza o con un tiro da fuori area o da dentro area. Lo ripeto, per noi è importante averli e voglio di nuovo complimentarmi con loro per il lavoro che stanno facendo in fase difensiva".

L'eliminazione in Champions: "Ci ha dato un po' più di forza, ci ha permesso di unirci ancora di più. Ora raccogliamo i frutti di un lavoro che abbiamo fatto in un anno e mezzo. Siamo contente e orgogliosi di questo e vogliamo continuare così. Se 'scudetto' è una parola che si può pronunciare? Come ho detto, vediamo partita dopo partita. Ma prima arriva, meglio è".

Su Eriksen:"La lingua è importantissima per capirsi con i compagni, Christian ora capisce quasi tutto. Sapevamo che era forte, aveva bisogno un po' di tempo ma sta facendo molto bene. Ci dà una grande mano in fase offensiva ma anche difensiva".

tutte le notizie di