Inter Women, Tarenzi: “Felice di essere qui, il campo mi manca tantissimo. Stavo per lasciare il calcio…”

L’attaccante della Nazionale azzurra femminile svela un clamoroso retroscena della sua carriera

di Raffaele Caruso

Al fianco di capitan Baresi, Stefania Tarenzi si è raccontata tra presente e aneddoti del passato nel nuovo format Inter Calling lanciato da Inter TV durante il periodo di sosta imposto a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus.

Ecco le sue parole: “Sto bene, vivo da sola e quindi è davvero dura per me. Cerco sempre di fare più cose possibili per non pensare a tutto quello che sta accadendo fuori anche se è difficile. Però teniamo duro”.

L’allenamento: “Stiamo facendo il possibile, seguendo il programma che ci è stato dato. Manca tantissimo il campo però cerchiamo di divertici e di allenarci nel migliore dei modi. Ho tantissima nostalgia del rettangolo verde, mi manca la sensazione di entrare in campo, dare tutto ed uscire stravolta. Mi manca ovviamente anche nello spogliatoio e le mie compagne”.

Gli hobby:Guardo serie su Netflix. Canto, mi piace ascoltare la musica. Scrivo qualche pensiero sul diario, sto riscoprendo qualcosa di nuovo. Questo tempo ti fa accorgere di tante cose e ti fa riflettere. C’è sempre qualcosa di positivo”.

La Nazionale azzurra: “Quando credi fortemente qualcosa, poi riesci a raggiungere l’obiettivo. Stavo per abbandonare il calcio? Ci furono problemi con il mio cartellino, mi hanno fatta stare ferma per 2 anni. I miei cugini correvano in bici, ho fatto qualche gara ma sentivo che non era il mio sport. In una gara mi sono addirittura persa. Dopo fortunatamente hanno risolto il problema del mio cartellino e sono tornata sui campi di calcio”.

L’arrivo all’Inter:Mi sono trovata benissimo subito dal ritiro, mi hanno coinvolto subito. Sono sempre stata bene da subito e quando c’è quest’atmosfera è sempre bello lavorare. Sono felice di essere qui”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Candreva racconta lo spogliatoio e mister Conte. L’appello di Marotta: “Tutti hanno il proprio ruolo: restate a casa!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy