Adani: “Messi il più forte finché gioca. Adriano fortissimo, ma non ha mantenuto le promesse”

Gli ex calciatore nerazzurri Lele Adani e Nicola Ventola in diretta su Instagram

di Giovanni Ragosa, @giovanni_ragosa

Lele Adani ha ospitato Nicola Ventola in diretta su Instagram. Diversi i temi affrontati e vari anedotti rivelati. Queste le parole dell’ex difensore dell’Inter: “Il giocatore più forte in assoluto per me, fin quando gioca è Messi. Ci sono giovani interessanti, la velocità e la tecnica di Mbappé sono fuori dal mondo, è difficilmente contenibile anche se leggi il movimento. Sarà sicuramente Pallone d’Oro.”

Tanti i ricordi sull’Inter: “Quella di Pirlo doveva vincere di più, ho segnato il primo gol in Serie A su assist suo. Ha dovuto fare un giro più lungo per emergere. La fase più importante della carriera è a 24-25 anni, perchè devi confermarti. Adriano l’ho avuto alla Fiorentina, era magro e tirava da metà campo sfondando le porte: quando però ha dovuto mantenere le promesse, non l’ha fatto. Poteva essere titolare del Brasile per almeno sette anni.” Un pensiero su Recoba: “Non trovi tanti mancini come lui. E’ uruguaiano non a caso. Karagounis stella vera della Grecia.”

Capitolo infortuni: “All’Inter mi hanno cambiato il modo di giocare, quando perdi forza devi pensare prima. A 34anni avevo poco da dare. Mi chiamavano il Piattone di Dio quando giocavo con Pirlo e Baronio, perchè arrivavo facilmente alle punte.”

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Moratti ‘chiama’ Messi. Zanetti scrive ai tifosi, ok al taglio degli stipendi. Vecino: “Vi spiego cos’è la Garra Charrua”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy