Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Conte: “Questo calcio rende felice me e il club. Non guardate solo i risultati, pensate al Liverpool di Klopp”

Le parole del tecnico nerazzurro in vista della sfida ai rossoblù

Redazione Passione Inter

"L'Inter, dopo il debutto amaro in Champions League, con il 2-2 del Giuseppe Meazza contro il Borussia Mönchengladbach, si appresta alla sfida di campionato in programma domani alle 18 contro il Genoa, in trasferta. I nerazzurri sono chiamati a non sbagliare, visto che i tre punti non arrivano ormai dal 2-5 di Benevento.

"Come di consueto, Antonio Conte parteciperà alla conferenza stampa della vigilia in programma per le ore 14, tenuta via zoom in osservanza ai protocolli anticontagio. Passione Inter fornirà la diretta testuale, seguendo in tempo reale le parole dell'allenatore nerazzurro.

LA PARTITA -"E' giusto che noi guardiamo in casa nostra. Stiamo cercando di gestire il fatto di giocare ogni tre giorni nel miglior modo possibile, cercando di preparare le gare e far recuperare i calciatori. Dobbiamo unire le due cose e cercare di fare recuperare i calciatori che stanno giocando sempre, preparando la partita nella giusta maniera".

GOL SUBITI -"Non sono preoccupato, abbiamo intrapreso la strada giusta che rende felice me, i calciatori e il club. Assenze? Non sono preoccupato perché la situazione la dobbiamo affrontare a testa alta, non guardare e non dare troppo peso alle assenze e a quello che ci sta succedendo. Così come non sono preoccupato dal punto di vista calcistico, noi stiamo giocando bene ma stiamo raccogliendo meno di quello che produciamo. Dobbiamo migliorare ed evitare le nostre disattenzioni, ma son felice di quello che i miei calciatori danno, della loro voglia e determinazione. Andiamo avanti senza alcun problema".

INTENSITA' -"Nell'ultima partita anche dal punto di vista dell'intensità siamo stati superiori, mentre di solito contro le squadre tedesche paghi sempre dazio. Come dico sempre, spesso e volentieri vi fate condizionare dal risultato. Sto guardando il contenuto della prestazione e fino a questo punto devo ritenermi soddisfatto per quello che vedo, ma soprattutto vedo soddisfazione nei calciatori che fanno questo tipo di gioco. Poi il risultato finale dipende da mille fattori e nelle ultime tre partite sono stati negativi per noi".

RISULTATI NEGATIVI -"Innanzitutto noi dobbiamo dare sempre il 110% per cercare di ottenere oltre alla prestazione anche un buon risultato. Bisogna lavorare, si può prendere come esempio il Liverpool di Klopp. E' stato 4 anni senza vincere e adesso ha costruito una macchina da guerra. Non so se riusciremo a vincere nell'immediato, ma so per certo che è una strada giusta. Oggi chi arriva dall'esterno vede all'Inter una struttura solida, a differenza degli anni precedenti".

TENUTA MENTALE -"Non devo intervenire e non sono intervenuto davanti ai casi di coronavirus, in questo gruppo ci sono degli uomini che vanno in campo. La barra è dritta, quando vedo determinati atteggiamenti o li vede il club, non possiamo che essere soddisfatti. Dico oggi che vedo sempre più negatività fuori e positività dentro, positività non riferita al virus (ride, ndr). Vedo più cercare di attaccare delle certezze che noi stiamo consolidando e il club è molto contento di questo".

COSA MIGLIORARE - "Se andiamo a vedere quello che stiamo cercando di fare è di coinvolgere tutta la rosa, cercare di coinvolgerli in toto. E' inevitabile che le caratteristiche siano cambiate rispetto all'anno scorso, ma cerchiamo sempre di essere fedeli ai nostri concetti. Abbiamo fatti tanti gol e ne potevamo fare molti di più. Abbiamo subito qualche gol di troppo evitabilissimo, visto che ci sono state situazioni individuali che possiamo migliorare. Ma noi dobbiamo continuare a migliorare, c'è un aspetto positivo, che abbiamo avuto tante assenze e diversi calciatori hanno dovuto subito giocare tante partite e si sono integrati bene. Cerchiamo di fare la partita fin dall'inizio, fino ad ora non c'è stata una squadra superiore, questo è la mentalità e la dobbiamo portare avanti. Questa è la strada per tornare ad essere solidi in futuro".