Mazzarri e le distrazioni: “Non dobbiamo specchiarci troppo: errori di inesperienza!”

di

Tra i vari argomenti toccati nel corso della conferenza stampa di Mazzarri che precede la partita valida per la 10^ giornata di serie A, Atalanta-Inter, in programma domani sera, si è parlato anche delle distrazioni che sono costate molto caro ai nerazzurri nelle ultime giornate.

Dalla trasferta di Cagliari in poi infatti, un’Inter che prima in fase difensiva era stata a dir poco perfetta, ha cominciato a subire qualche gol di troppo. Il mister ammette che qualche problemino ci sia, ma non vuole generalizzare, preferendo quindi affrontare l’argomento analizzando partita dopo partita:

CAGLIARI“Fino al gol eravamo stati perfetti: ci hanno puniti l’unica volta che c’è stato un lento ripiegamento difensivo”

ROMA“Sul piano del gioco avevamo fatto benissimo. Quando attacchi poi è normale che concedi qualche ripartenza, ma noi su 3 subito abbiamo preso anche 3 gol”

TORINO“A Torin0 in effetti siamo scesi in campo poco concentrati e questo ci è costato l’espulsione dopo appena 5 minuti di gioco”

VERONA“Gli avversari non avevano neanche superato la metà campo fino al 2-0. Poi forse l’errore è stato non vedere il pericolo e pensare di poter vincere facile”

Per Mazzarri dunque non si è tratto di un calo di attenzione generale, nonostante i risultati possano lasciar pensare il contrario. Semmai un errore da evitare di ripetere in futuro è, come ha detto lo stesso tecnico, “evitare di specchiarsi troppo, anche se si sta giocando bene, perchè nel calcio di oggi queste cose si pagano”. Anche se poi Mazzarri non manca di sottolineare che “sono errori dovuti anche alla giovane età e alla poca esperienza di alcuni”.

Per le altre dichiarazioni di Mazzarri LEGGI QUI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy