Social – Mentana ricorda Facchetti: “Giacinto gloria del calcio italiano. Il più grande dei numeri 3”

Social – Mentana ricorda Facchetti: “Giacinto gloria del calcio italiano. Il più grande dei numeri 3”

Il giornalista riporta alla memoria l’addio dell’ex presidente dell’Inter

di Antonio Siragusano

Son passati 14 anni dalla scomparsa di Giacinto Facchetti, colpito da un terribile e fatale tumore che pose fine alla sua vita il 4 settembre del 2006. L’ex terzino e bandiera dell’Inter, era divenuto presidente del club nerazzurro nel gennaio del 2004 in seguito alle dimissioni di Massimo Moratti. A distanza di anni, rimane uno dei calciatori più amati di sempre da parte della tifoseria interista; al punto che, in suo onore, in seguito alla sua morte l’Inter decise di ritirare definitivamente il numero 3 dalle maglie di gara. E l’ultimo ad indossare il celebre numero fu infatti l’argentino Nicolas Burdisso.

Ecco il pensiero del giornalista di fede nerazzurra Enrico Mentana, che su Instagram ha ricordato così Giacinto Facchetti: “Il 4 settembre 2006 se ne andava per un tumore Giacinto Facchetti, terzino, capitano, presidente dell’Inter, gloria del calcio italiano. Un gigante, come ci appariva anche fisicamente negli anni 60 in campo, svettando su tutti. La stampa lo aveva definito ‘il grattacielo di Treviglio’, la sua città natale. Col metro di oggi sarebbe sotto la media dei difensori, col suo metro e 86 centimetri. Eppure quella difesa della grande Inter, granitica (come si diceva allora), davvero era il punto di forza della squadra. Col carico romantico di quei nomi di battesimo da poema cavalleresco, Tarcisio, Armando, Aristide e lui, Giacinto, il più grande dei numeri 3”.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy