Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-INTER

Milan-Inter LE PAGELLE: Calhanoglu da oscar, malissimo Lautaro e Barella

Lautaro Martinez, Getty Images

I voti ai nerazzurri in campo nel Derby

Pietro Magnani

HANDANOVIC 6 - Incerto su una conclusione non irresistibile di Leao, complice indiretto del pareggio con un rilancio molto rivedibile dopo una parata. Bravo però su una punizione nel finale di Ibrahimovic ad opporsi.

SKRINIAR 6 - Più in difficoltà del solito, Leao è una brutta bestia con la sua velocità, ma è sempre puntuale nei primi 45 minuti. Nel secondo Rebic lo punta a ripetizione ma riesce a reggere l'urto.

DE VRIJ 6 - Sfortunato nella deviazione che porta al pareggio del Milan. Tiene a bada al meglio delle sue possibilità Ibrahimovic, anticipandolo parecchie volte.

BASTONI  5,5 - Conferma le sensazioni di questo avvio di stagione: non è il Bastoni della passata annata. In difficoltà perpetua contro Diaz e anche sulle palle alte contro Ibrahimovic. (DIMARCO - s.v. entra quando l'Inter non riesce più a tenere palla e ad uscire dalla propria trequarti, difende con ordine)

DARMIAN  7 - Partita di ordine e sostanza come al solito, bravo e furbo a guadagnarsi il secondo rigore, sprecato però da Lautaro. Spinge con continuità sulla destra. (Dumfries - 6 Qualche buona chiusura difensiva nell'assedio finale rossonero)

BARELLA 5 - Perde una quantità clamorosa di palloni, la punizione del pareggio nasce da una sua leziosità inutile. Il rinnovo invece di motivarlo sembra averlo spompato. Nella ripresa però come tutti i nerazzurri migliora e sale di tono. Comunque meno volitivo del solito e perde troppe palle pericolose. Lautaro a parte, probabilmente il peggiore in campo. (VIDAL 6 - Entra bene nel match, sfortunato su una doppia occasione ribattuta che sembrava un goal già fatto. Combatte nell'assalto finale rossonero)

BROZOVIC 5,5 - Un fantasma in avvio, Krunic a uomo su di lui lo manda fuori giri e senza di lui tutta l'Inter fatica. Nella ripresa cresce lui, visto il calo dell'avversario, e con lui sale di giri tutta la squadre. Rimane comunque impreciso e sottotono, molto lontano dal rendimento tenuto sinora da lui.

CALHANOGLU 7,5 - Grandissima personalità del turco, che si guadagna il primo rigore e lo segna sotto i fischi della sud. Sempre nel vivo del gioco e combattivo come mai fino ad ora. Si vede che sente parecchio la partita contro i suoi ex compagni. Nel finale soffre il pressing forsennato dei rossoneri.

PERISIC 6,5 - Primi 40 minuti anonimi, aiuta molto Bastoni in fase difensiva: piazza un paio di spunti importanti nel finale di primo tempo. In avvio di ripresa nega un goal fatto ai rossoneri con una chiusura da terzino d'alta scuola. Spinge anche molto di più mettendo in difficoltà Calabria. Nel finale cala come tutti i compagni.

DZEKO 6 - Solita grande sostanza e qualità in aiuto alla squadra, zero guizzi in avanti però. (CORREA - s.v. entra quando l'Inter non riesce più a tenere palla e ad uscire dalla propria trequarti)

LAUTARO 4,5 - Primo tempo horror del Toro: prestazione confusa e caotica. Sbaglia un rigore per andare sul 1-2 e fallisce un'altra occasione clamorosa sul finale di primo tempo. Si scuote nella ripresa, dove cerca di portare palla in zona pericolosa con più continuità. L'errore dal dischetto pesa comunque in maniera clamorosa sull'andamento del match e sulla sua valutazione finale. (SANCHEZ -s.v. entra quando l'Inter non riesce più a tenere palla e ad uscire dalla propria trequarti)

 

tutte le notizie di