Moratti spera che l’Inter vada in mano a proprietari italiani: i dettagli

L’ex presidente si augura che, in caso di cessione, l’Inter abbia un proprietario italiano

di Mario Falchi, @mariofalchi9
Moratti Inter

La questione del cambio di proprietà dell’Inter sta facendo discutere in questi ultimi giorni. Massimo Moratti, ex presidente dei nerazzurri, è ancora legato alla società ma pare che non sia disposto a rimettersi in gioco. Recentemente il fondo inglese Bc Partners ha presentato un’offerta a Suning, ma la società cinese l’ha ritenuta troppo bassa. Gli acquirenti proveranno a convincere la proprietà con una nuova offerta, ma intanto i cinesi si guardano intorno visto l’interessamento da parte di altri fondi.

cessione quote

Secondo Il Giorno, Moratti, non dicendolo chiaramente, ha fatto trapelare che l’Inter, in caso di cessione, si augura che vada in mano a proprietari italiani. Il progetto di Interspac guidato da Carlo Cottarelli coinvolge 16 soci ed è destinato ad allargarsi fino ad arrivare a una centinaia di persone, coinvolgendo i tifosi interisti vip. L’ex presidente dell’Inter tiene e come al futuro della società e spera che la proprietà nerazzurra non esca fuori dai confini italiani. I fondi interessati, per ora, provengono tutti dall’estero: Fortress e Mubadala su tutti.

SUNING DEVE FARE CHIAREZZA SUL FUTURO  >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy