inter news

OCCHI SULL’AVVERSARIO – La linea verde, lo stile di gioco e le certezze da ritrovare: il Milan in cinque punti

Raffaele Digirolamo

 Gianluigi Donnarumma, Getty Images

"Sono numerosi i componenti della rosa di Stefano Pioli che si contraddistinguono per la giovane età: quella rossonera è infatti una delle formazioni che con l'età media più bassa nel campionato di Serie A. Elemento che diventa un punto di forza per una squadra che si è spesso mossa sulle ali dell'entusiasmo, ma che rischia di trasformarsi in un boomerang in un momento come questo in cui serve esperienza per superare le difficoltà. Lo stesso capitano Alessio Romagnoli, nonostante sia un punto fermo da diversi anni, ha compiuto da poco ventisei anni.

"Ma l’intera formazione di Stefano Pioli ha un’ossatura composta esclusivamente da giovani: si parte dalla porta custodita dal classe 1999 Gianluigi Donnarumma, che nonostante l’età ha già più di 100 presenze sulle spalle in Serie A. Se al centro della difesa c’è Alessio Romagnoli, sulle fasce il Milan può contare sulla spinta della stella Theo Hernandez, che nel Real Madrid non ha trovato spazio e che è divenuto elementi sono o imprescindibile per la formazione rossonera.

"Sono numerosi i giovani anche nelle rotazioni del centrocampo, dove spiccano BennacerKessieBrahim Diaz e quel Tonali a lungo cercato dall’Inter e poi abbandonato da una società che ha deciso di puntare su profili più esperti. In avanti si nota l'estro di Hauge Saelemaekers, mentre nel mercato di gennaio si è aggiunto quel Tomori subito inseritosi bene negli schemi di Pioli.

Potresti esserti perso