inter news

OCCHI SULL’AVVERSARIO – Il cambio di rotta e il lusso a centrocampo: il Benevento in cinque punti

Giuseppe Coppola

LE NOVITÀ PIÙ INTERESSANTI

"Per un'assenza pesante, in fascia, c'è un arrivo last minute che potrebbe debuttare ufficialmente in giallorosso proprio contro l'Inter. Il Benevento è ormai orfano di Gaetano Letizia da diverse settimane: contro il Milan, nel primo match del 2021, l'infortunio dell'esterno e i due mesi di stop. Un guaio per la Strega che ha scelto di muoversi sul mercato per sostituirlo: dalla Sampdoria è arrivato Fabio Depaoli dopo il prestito all'Atalanta, ma le novità non finiscono qui.

"Le trattative invernali hanno regalato al Benevento un'altra pedina interessante, già accostata all'Inter nelle ultime sessioni. Si tratta di Adolfo Gaich, l'attaccante argentino esploso con il San Lorenzo e sbarcato in Russia per la consacrazione definitiva. Con il CSKA Mosca però tante difficoltà a referto ed ora, nel Sannio, la nuova vita europea.

"Torna inoltre arruolabile l'ex Luca Caldirola dopo il lungo stop per un infortunio al ginocchio, mentre in attacco Iago Falque spera di poter tornare finalmente al centro del Benevento. Rientra Schiattarella, ai box causa Covid-19, e ritrova Viola dopo l'esordio, con gol, contro il Torino. Contro i granata in attacco si è sbloccato Lapadula, pronto a farsi largo anche tra i giganti nerazzurri.

NUMERI A CONFRONTO

"Il miglior attacco del campionato contro una delle difese più perforate della Serie A. 45 i gol a referto dell'Inter, 36 quelli incassati invece dal Benevento: peggio dei giallorossi, solo Torino (37), Cagliari (37) e Crotone (43). All'andata un match senza storia, indirizzato da Lukaku già nei primi secondi del Vigorito: lancio di Kolarov, spunto di Hakimi e vantaggio del belga alla prima azione della gara.

"Equilibrio perfetto in ottica difensiva per la Strega: 18 reti subite sia nel primo che nel secondo tempo. In attacco cambia qualcosa e i riflettori si accendono sulla seconda mezz'ora di gara. 7 gol a referto tra il 30' ed il 45', 6 invece dall'intervallo al 60': in questi 30 minuti, il Benevento ha realizzato il 56% delle sue marcature.

"Occhio anche ai protagonisti: contro il Torino, Gianluca Lapadula è tornato al gol dopo 12 gare di digiuno e in carriera, contro l'Inter, in 6 partite non è mai riuscito ad esultare. A secco da 4 turni invece Lautaro Martinez, scatenato contro le piccole: 7 reti in 13 presenze contro le neopromosse e una tripletta, contro il Crotone, lo scorso 3 gennaio. Cifre di un match che si preannuncia ricco di scintille: una delle regine del campionato contro la rivelazione della Serie A, in mezzo alle mille emozioni della Coppa Italia nerazzurra.

 

Potresti esserti perso