inter news

Ince: “Doloroso l’addio all’Inter, ecco perché accettai”. L’intervista fra retroscena sul derby e ricordi

Raffaele Digirolamo

Paul Ince, Getty Images

"Ince prosegue parlando dei suoi ricordi con la maglia dell'Inter: "Ho avuto la fortuna di avere un compagno di squadra Massimo Paganin, che parlava un inglese fluente quindi era il mio compagno di stanza. Questo ha aiutato immensamente il mio ingresso con compagni.  C'era anche Nicola Berti che aveva giocato nel Tottenham, ma  per integrarmi appieno ho dovuto imparare la lingua e ci vollero sette o otto mesi".

"Poi parla dell'addio al club: "La scuola di mio figlio non stava andando bene e lei voleva farlo tornare in una scuola inglese. Ero molto triste ed anche Moratti era devastato. Fosse per lui mi avrebbe offerto un contratto quinquennale. È stata la decisione più difficile della mia vita, anche perché il presidente mi aveva annunciato di aver preso Ronaldo per la stagione successiva".

Potresti esserti perso