Eriksen, la teoria di Sconcerti: “Conte ha voluto coinvolgerlo nell’uscita dalla Coppa”

Il danese ieri ha giocato da titolare contro la Juventus

di Lorenzo Della Savia

La tesi – diciamo così – pare claudicante sin da subito: perché, se confermata, vorrebbe dire che Antonio Conte l’avrebbe fatto quasi apposta, a uscire dalla Coppa Italia, o che perlomeno se lo augurasse: il che non pare, francamente, essere qualcosa che stia nelle corde del tecnico dell’Inter. La tesi, spieghiamo, è quella di Mario Sconcerti, che firma oggi un editoriale sulle pagine sportive del Corriere della Sera dove illustra una sua particolare teoria su Antonio Conte e sul suo impiego di Christian Eriksen nella gara di ieri contro la Juventus.

Eriksen Inter
Christian Eriksen (Getty Images)

Anzitutto, invero, c’è un’analisi generale sulla partita. Scrive Sconcerti: “E’ stata una partita finta – si legge – La Juve non ha cercato seriamente di vincere e l’Inter si è come accontentata di uscire bene dal torneo”. E poi: “Quando gioca Bernardeschi è sempre un messaggio di pace per gli avversari – continua il giornalista – Ci sarà accademia, non lotta. Quando gioca Eriksen dall’altra parte è la stessa cosa”.

Ed è proprio circa l’impiego del danese da titolare nella gara di ieri sera che Sconcerti cala il carico da novanta: “Personalmente tendo a pensare con cattiveria che Conte abbia voluto coinvolgere Eriksen nell’uscita dalla Coppa, come una conferma alle sue tesi sui limiti del giocatore – sostiene Sconcerti – Chiudere la riabilitazione costruita dopo il gol nel derby”.

ZANETTI, “FRECCIATA” SOCIAL ALLA JUVE?>>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy