THOHIR – “Grande fiducia in Mazzarri. Fra tre anni…”

di

Thohir intervista dopo la premiazione all’ICCS

Oltre alle dichiarazioni sul rilancio economico delle società di calcio italiane, Erick Thohir si è espresso su questioni più tecniche e “sportive”. L’ha fatto alla trasmissione ‘Total Football‘ dell’emittente indonesiana Bola.

STAGIONE IN CORSO – A proposito del campionato, il presidente si esprime così: “Ho detto ai giocatori che le ultime partite per noi sono importanti per valutarli e spero che questi giocatori siano gli stessi della prossima stagione. Mi auguro che si riesca a mantenere il piazzamento europeo e puntare alla zona Champions già dal prossimo anno“.

IL MERCATO – A proposito dell’acquisto del tanto desiderato attaccante, Thohir dichiara: “In lista ci sono molti candidati, ma la speranza è arrivare a un calciatore di livello europeo. Dobbiamo prendere un attaccante, le voci indicano giocatori come Dzeko, Morata e Torres, sarebbe un bene se uno di loro venisse da noi“. Ma ai giornalisti che gli fanno notare che anche a centrocampo servirebbero rinforzi, il presidente indonesiano risponde: “E’ vero, abbiamo bisogno anche di un centrocampista per la prossima stagione. Ma per il momento non c’è nulla di concordato, parlerò soltanto quando l’obiettivo individuato avrà firmato il contratto“.

GLI ITALIANI – Sul perché dei pochi italiani in rosa, Thohir afferma: “La storia dell’Inter è stata costruita da stranieri che vogliono la stessa opportunità e sono diventati grandi giocatori. E questo club ha realizzato una grande impresa, ha vinto 5 titoli in un anno. Insieme al nuovo management e a Massimo Moratti cercheremo di prendere qualche giocatore italiano, ma in base alla nostra filosofia, non siamo obbligati ad avere italiani in squadra“.

IL TECNICO – Grande fiducia nell’allenatore Walter Mazzarri: “Voglio ancora dargli il mio sostegno, come ho già detto. Se non avessi avuto fiducia in lui, lo avrei allontanato qualche mese fa. A fine stagione, poi, valuteremo i giocatori insieme allo staff tecnico, per preparare la prossima stagione e costruire il futuro dell’Inter“.

OBIETTIVI – Sul futuro e sui risultati più attesi nei prossimi anni, Thohir si sbilancia: “Abbiamo cominciato a costruire una squadra nuova, iniziando da gennaio con l’acquisto di Hernanes. Abbiamo ingaggiato anche Nemanja Vidic, uno dei più forti difensori d’Europa, e avremo anche altri giocatori in più oltre ai trasferimenti di gennaio. L’obiettivo è tornare in Champions League in questi due-tre anni. Allo stesso tempo, dobbiamo bilanciare l’età media della rosa, che deve essere di 26.5 anni. E dobbiamo anche bilanciare la formazione e quindi avere 22-24 giocatori della stessa qualità. Ultima cosa, vogliamo riportare l’Inter tra i 10 top brand mondiali nel calcio: adesso viaggia intorno alla 15esima posizione, nei prossimi 2-3 anni dobbiamo tornare tra i primi dieci. Non è facile, sarà un lavoro duro, ma è una sfida. Ma vi farò presto vedere i risultati“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy