Inter, ora tocca a Kovacic: 6 partite per conquistare Mazzarri e ripagare la fiducia dei tifosi

di

Hashtag su Twitter, striscioni ad Appiano. Il popolo nerazzurro ha bisogno di vedere i suoi giovani di qualità in campo e ora lo chiede a gran voce a Mazzarri: i tifosi vogliono Kovacic in campo per le prossime sei partite di campionato e dopo la buona prova offerta contro il Bologna potrebbero essere accontentati dal tecnico toscano. Le scarse garanzie offerte ultimamente da Alvarez e Guarin e il discorso fatto nel summit di domenica con la società, potrebbero aprire le porte da titolare al giovane croato già domenica e poi starà a lui dimostrare di meritarsi il posto e la maglia n.10 dell’Inter. A proposito del rilancio di Kovacic ecco quanto riportato da La Gazzetta dello Sport oggi in edicola: “Avendo le spalle larghe, al tecnico toscano lo striscione potrebbe aver dato fastidio solo nella misura in cui già sulla base della gara di sabato sera e dunque da domenica – se n?è parlato anche nel summit con Thohir, Fassone e Ausilio – è stato meditato e dunque ipotizzato il rilancio del 19enne croato. Ovviamente a prescindere dalla pressione popolare, e a partire dalla sfida con la Samp. Potrebbero essere le sei giornate di Kovacic, anche se poi starà a lui, partita dopo partita, meritarsi con continuità lo spazio che per tanti motivi gli è stato negato nei mesi scorsi. Kovacic – 26 presenze in campionato, di cui appena sette da titolare, l’ultima il 2 febbraio in casa della Juve – dovrà far scattare quella scintilla degna di un ragazzo che era inseguito da diverse big d?Europa e che l’Inter nel gennaio 2013 ha pagato 15 milioni. Con Stramaccioni prima e soprattutto Mazzarri poi, Kovacic ha faticato a trovare tranquillità, collocazione tattica ideale e ritmo. Ma pure gol: in nerazzurro è ancora a secco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy