CdS – Da possibile partente a carta in più per Conte: Vecino resta

Il centrocampista nerazzurro è vicino al rientro in campo dopo l’infortunio

di Mario Falchi, @mariofalchi9

Il percorso nerazzurro di Matias Vecino non è stato mai banale: la rete in quel Lazio-Inter che porto l’Inter in Champions League, il gol all’ultimo secondo contro il Totthenam, per arrivare alle marcature nei derby sempre decisive. Il 2020 è stato un anno difficile per l’uruguaiano, visto l’infortunio al ginocchio che l’ha tenuto fuori per quasi tutta la seconda parte della passata stagione. Vecino vuole riprendersi l’Inter, sta recuperando dall’infortunio e a breve sarà di nuovo a disposizione di Conte.

Vecino Inter
Matias Vecino, Getty Images

Come riporta il Corriere della Sport, un anno fa il centrocampista uruguaiano sembrò destinato a partire: si trattò di una scelta tecnica da parte di Antonio Conte e il giocatore rimase relegato in panchina per tutto il mese di gennaio.

Alcune squadre, come Napoli, Everton e Milan, mostrarono interesse. Da lì la svolta, Vecino diventò inamovibile nell’undici titolare di Conte. Dopo la ripresa degli allenamenti post lockdown ecco l’infortunio al menisco che costrinse il centrocampista a operarsi: da quel momento, non avendo certezze su quando sarebbe tornato in campo, Vecino fu messo sul mercato. Il giocatore, in attesa di offerte, ha così proseguito il suo recupero alla Pinetina e inaspettatamente, nel vertice di mercato tra società e allenatore, è stato deciso di tenerlo perché ritenuto una preziosa aggiunta al centrocampo. Una volta recuperata la migliore condizione, Vecino tornerà nelle rotazioni di Conte: spetterà al giocatore dimostrare il suo vero valore.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy