Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Vidal: “All’Inter per Conte, ora voglio vincere lo scudetto. Champions? Passeremo il girone. Le critiche…”

Il centrocampista cileno tra aneddoti, sogni e retroscena sui suoi primi mesi in nerazzurro

Raffaele Caruso

"Arturo Vidal si è concesso ai microfoni del Corriere dello Sport, alla vigilia di Atalanta-Inter per tracciare un primo resoconto della sua esperienza in nerazzurro: "Qui c'è un progetto serio e un allenatore che ha sempre voglia di vincere. Lo scorso anno la squadra era forte ed è andata vicina all'Europa League, c'è un gruppo affamato. Abbiamo tutto per vincere qualcosa e ora sono arrivato anche io".

 Conte e Vidal, Getty Images

"Arrivo posticipato:"A Barcellona stavo bene, anche lì c'era un bel gruppo. Quando uno è felice vuole rimanere dove sta, poi le cose sono cambiate e ho preso la decisione di venire qua. Ho tanta fame di rivincere il campionato e il sogno della Champions".

"Fattore Conte: "Sono qui soprattutto per lui. Siamo stati 3 anni alla Juventus, abbiamo vinto ed è stata un'esperienza indimenticabile. Lui mi voleva, abbiamo parlato tanto la scorsa estate e ha fatto il massimo per farmi venire all'Inter. Come l'ho ritrovato? E' lo stesso della Juventus. Lui ama il calcio, te lo fa sentire e ti trasmette la sua passione e voglia di vincere. Tenero? Si arrabbia molto se sbagli e te lo dice in faccia, davanti a tutti. Il miglior rapporto ce l'ho con lui? Sì anche se ne ho avuti altri con i quali sono stato bene. Con Conte, però, siamo alla seconda esperienza insieme e mi trovo a meraviglia". 

"L'avvio di campionato: "Per come abbiamo giocato meritavamo di più. Molto di più. Senza certi errori le avremmo vinte tutte e invece...".  

"I compagni di squadra più forti:"Hakimi, Lautaro e Lukaku. Qui sono tutti fortissimi e giovani. Ci toglieremo grandi soddisfazioni. Romelu? E' davvero un top. Può vincere la classifica marcatori".

"Le critiche: "Per me sono uno stimolo, tante volte senso e leggo critiche senza senso. Certi giudizi non interessano, sono 15 anni che gioco a calcio al massimo livello e so come vanno le cose. Sono tranquillo e cerco di fare bene quello che chiede l'allenatore".

"In mediana:"E' una posizione nuova perché ho sempre giocato più avanti per sfruttare le caratteristiche realizzative. Ora la squadra ha bisogno che stia più dietro, che aiuti la difesa. Arriverà anche il momento in cui tornerò a fare gol. Ci riuscirò anche con l'Inter".

La condizione fisica: "Come sto? Mi sento abbastanza bene e ho giocato quasi sempre ma posso fare di più".

"Il girone di Champions: "Abbiamo molta fiducia e sono convinto che andremo avanti. Finora abbiamo lasciato per strada 2-3 punti e dobbiamo riprenderceli. Scudetto? Io quella parola non ho paura di pronunciarla, ho vinto molto e sono venuto qua all'Inter per continuare a farlo. Juventus favorita? Sì, è la candidata numero uno".