Young positivo, nessun contatto con i compagni di squadra: come sono andate le cose alla Pinetina

L’esterno inglese non dovrebbe aver contagiato altri calciatori dell’Inter

di Lorenzo Della Savia

La notizia è di queste ultime ore: intanto, la caccia ai contatti è già partita, anche perché ogni nuovo possibile positivo è una tegola in più per l’Inter, già alle prese – oltre a quella di Ashley Young – con altre quattro positività: il che, stando perlomeno alle pandette e ai regolamenti sul rinvio o meno delle partite, è un problema. Caccia ai contatti che, tuttavia, almeno nel caso di specie (quello, appunto, dell’esterno inglese) dovrebbe tradursi con un nulla di fatto, e cioè: molto probabilmente Ashley Young – positivo al coronavirus – non ha contagiato altri calciatori dell’Inter.

A riferirlo è La Gazzetta dello Sport, che spiega come ieri l’esterno inglese si sentisse leggermente raffreddato, e che dà conto di come il calciatore abbia fatto il tampone tornandosene poi a casa senza passare la notte alla Pinetina e senza, dunque, entrare in contatto con altri membri della squadra. Il tampone, poi, avrebbe dato responso positivo: e tuttavia, per gli altri calciatori nerazzurri non dovrebbe – ripetiamo, non dovrebbe – esserci pericolo di essere stati contagiati. La qual cosa è una buona notizia per i singoli calciatori, ovviamente: ma lo è soprattutto per l’Inter.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy