Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Zaccheroni: “Non capisco la posizione di Conte, la separazione non conviene a nessuno”

L'allenatore riflette sul possibile divorzio in casa Inter

Antonio Siragusano

"Ci sono diversi punti interrogativi nella vicenda che sta coinvolgendo Antonio Conte e la dirigenza dell'Inter. Delle zone d'ombra su cui inevitabilmente andrà fatta chiarezza nelle prossime settimane, a prescindere o meno dalla separazione tra le due parti. Il tecnico leccese, ad ogni modo, domani incontrerà il presidente Steven Zhang per esporre le proprie ragioni e confrontare la propria visione con quella del club. Del rapporto tra l'allenatore e la società nerazzurra ha parlato Alberto Zaccheroni nell'intervento pomeridiano sulle frequenze di Tutti Convocati.

"Le sue parole: "Cambiare allenatore significa ripartire da zero. Ma faccio fatica a pensare che si separeranno veramente. Difficilmente in questo momento Conte troverà un altro ingaggio come quello che ha adesso. Le panchine importanti sono tutte occupate o quasi e non c'è solamente Conte sul mercato... Io in 15 anni di Serie A ho sempre rispettato i ruoli e ho sempre solo fatto l'allenatore, non mi sono mai portato un giocatore, anche perché noi allenatori non possiamo studiare tutto quello che offre il mercato e i giocatori vanno studiati. La società ha fatto degli sforzi non indifferenti per Conte e mi sembra che lo abbia accantonato in tutto, a partire dall'acquisto di Lukaku. Non capisco la posizione di Conte, che vuole sempre di più. In questo momento a nessuno converrebbe una rottura: l'Inter dovrebbe ripartire da zero, mentre Conte dovrebbe rinunciare a molti soldi. Di solito quando si rompe è perché uno dei due ci guadagna, ma qui non capisco chi ci guadagnerebbe".