Fair Play Finanziario: l’Inter supera i 30 milioni di plusvalenza senza cedere Perisic

Fair Play Finanziario: l’Inter supera i 30 milioni di plusvalenza senza cedere Perisic

I nerazzurri hanno raggiunto gli accordi con la UEFA senza dover cedere Perisic

di Simone Frizza, @simon29_

Il 30 giugno è alle porte, ma l’Inter non si è fatta trovare impreparata: come affermato da Gianluca Di Marzio, i nerazzurri si stanno presentando al fatidico giorno che chiuderà il triennio di accordi con la UEFA con i conti a posto, in quanto i 30 milioni di plusvalenza che la società doveva necessariamente incassare sono stati raggiunti tramite diverse cessioni: in particolare, i giocatori venduti che hanno permesso di raggiungere questa cifra sono stati Caprari, passato alla Sampdoria per 15 milioni nell’operazione Skriniar, Banega al Siviglia per 9 milioni, Dimarco al Sion per 4, Miangue al Cagliari per 3,5, Gravillon al Benevento per 1,5 ed infine Eguelfi all’Atalanta per 1,5.

Tutte queste operazioni, legate soprattutto ai giovani della Primavera, hanno permesso all’Inter di rispettare i patti e di farlo senza dover privarsi di Ivan Perisic.

INTER, ECCO SALCEDO: 15 ANNI DI TEMPERAMENTO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy