INTERISTI ON THE ROAD: il Santos di Gabigol torna alla vittoria, Pinamonti esordisce con il Frosinone. Solo panchina per Dimarco

INTERISTI ON THE ROAD: il Santos di Gabigol torna alla vittoria, Pinamonti esordisce con il Frosinone. Solo panchina per Dimarco

Il punto sui nerazzurri in prestito con la consueta rubrica di Passioneinter: Rover passa al Vicenza Virtus, Emmers riparte da Cremona

di Raffaele Caruso

Gabigol, VanheusdenEmmers e tanti altri: la dirigenza nerazzurra nella sessione estiva di mercato  ha concluso alcune operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori con l’obiettivo di garantire a questi più minuti, maggiore visibilità e la possibilità di rilanciarsi dopo aver indossato la maglia dell’Inter. Torna la rubrica Interisti on the road di Passioneinter che vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

ESTERO – Continua il periodo no di Gabigol. Dopo aver fallito in Europa con le maglie di Inter e Benfica, al Santos l’attaccante brasiliano, con una partenza di tutto rispetto con diverse reti nelle prime gare, sembrava essere tornato il talento ammirato negli anni passati nel campionato brasiliano che indusse la società interista a sborsare più di 30 milioni per assicurarselo. Eppure nonostante la tanta fiducia riposta in lui dal club e dai tifosi ora l’attaccante verdeoro sta attraversando un momento di difficoltà proprio come la sua squadra che si ritrova nelle parti basse della classifica. Sei le reti siglate in 19 presenze fin qui con il Santos, che dopo il vittorioso 3-0 dell’ultima giornata, conquistato davanti ai propri tifosi contro lo Sport Recife, è riuscito a staccarsi di due punti dalla zona retrocessione. 90′ minuti per Gabigol che non è riuscito però a timbrare il cartellino. L’attaccante brasiliano ha rivelato di aver avuto numerose proposte dall’estero ma la sua volontà è quella di rimanere in Brasile con la maglia bianconera: “E’ vero, ho ricevuto offerte importanti dall’estero. Tutti conoscono il mio affetto per Santos, per la folla, per i miei compagni di squadra. Sono diventati una famiglia per me. Sono con loro e loro lo sanno. Il Santos può contare su di me nella gioia e nel dolore. Sono felice qui, voglio davvero restare e aiutare il club”.

Sembrava essere giunta al capolinea l’avventura di Zinho Vanheusden allo Standard Liegi: il club belga, nella passata stagione, non ha impiegato con grande regolarità il difensore centrale classe 1999 che sembrava pronto a tornare all’Inter in attesa di una nuova sistemazione. Vanheusden ha invece deciso di restare nelle fila dello Standard anche nella prossima stagione al termine di alcuni giorni di riflessione. Dopo essere stato nominato migliore in campo nella partita giocata tra lo Standard e il Cercle Brugge conclusa sul risultato di 0-0, Zinho non è stato impiegato nell’ultimo turno di campionato che ha visto il Liegi trionfare per 3-0 sul campo del Lokeren.

Axel Bakayoko ha deciso di ripartire dal San Gallo. Il francese classe 1998 cresciuto nelle giovanili della Beneamata, che nell’ultima stagione ha giocato tra le fila del Sochaux siglando una sola rete in 21 presenze, si è trasferito con la formula del prestito annuale al club svizzero. Il San Gallo è partito con il turbo, conquistando 7 punti nelle prime 4 partite. Secondo posto condiviso con Basilea e Zurigo, alle spalle dello Young Boys. Bakayoko ha fin qui raccolto 90 minuti in campionato, partendo titolare nell’ultimo match proprio contro lo Zurigo concluso con il risultato di 0-0. Nell’ultimo weekend in Svizzera è andato in scena invece il primo turno della Coppa nazionale, con il San Gallo vittorioso per 0-6 sul campo del Ueberstorf: il francese è partito ancora una volta titolare ed è rimasto in campo per tutti i 90 minuti.

ITALIA – Nell’ultima parte di mercato l’Inter ha perfezionato tre uscite con il Parma: mentre Jonathan Biabiany è passato in Emilia a titolo definitivo, Bastoni e Dimarco si sono uniti alla squadra di D’Aversa in prestito. Dopo una stagione con poche presenze nell’Atalanta di Gasperini Alessandro Bastoni ha subito la rottura del menisco, che gli ha impedito di prendere parte all’Europeo U19 con la Nazionale azzurra. Il difensore si è sottoposto a luglio ad un delicato intervento chirurgico all’Humanitas e ci vorrà ancora del tempo per rivederlo in campo. Dimarco invece si è accomodato in panchina nella prima giornata di Serie A che ha visto il Parma andare in vantaggio per 2-0 al Tardini prima di farsi raggiungere nel finale dall’Udinese sul 2-2: D’Aversa ha preferito puntare per la corsia sinistra sull’esperienza di Gobbi rimandando così l’esordio in campionato del terzino di proprietà nerazzurra.

Andrea Pinamonti ha pagato in maniera evidente il salto di categoria tra la Primavera e la Serie A, non riuscendo ad imporsi come invece l’allenatore Stefano Vecchi e la dirigenza che cura il settore giovanile si aspettava. Per questo il canterano nerazzurro ha deciso di sposare il progetto del Frosinone: l’accordo è arrivato proprio a pochi minuti dal gong che ha sancito il 17 agosto la chiusura del mercato. Ieri il club neopromosso in Serie A è stato sconfitto per 4-0 all’esordio dall’Atalanta: Pinamonti, partito dalla panchina, è subentrato in campo al minuto 82′ sostituendo Camillo Ciano.

Dopo un precampionato passato con la prima squadra, Xian Emmers è pronto a voltare pagina e ad iniziare una nuova avventura: il centrocampista classe ’99 infatti giocherà il prossimo anno in prestito con la Cremonese. Una decisione last minute da parte della dirigenza nerazzurra che ha sorpreso un po’ tutti. Emmers si è presentato ai nuovi tifosi nella consueta conferenza stampa di presentazione: “Sono cresciuto nel Genk giocando davanti alla difesa, però mi sento un centrocampista offensivo. L’Italia è stata una mia scelta, volevo maturare in un calcio dove era possibile crescere non solo dal punto di vista tecnico, ma anche sotto il profilo fisico. Così come mia è stata la scelta di raggiungere Cremona: la vedo come una tappa fondamentale del mio percorso e so che dovrò dare il massimo per guadagnarmi il posto in campo”. 

Anche Matteo Rover, altro protagonista con la Primavera nella passata stagione, ha lasciato l’Inter per affrontare una nuova avventura. La trattativa è stata definita ieri in ogni dettaglio, ma la firma del giocatore è arrivata solo questa mattina: l’attaccante esterno si è trasferito all‘LR Vicenza Virtus a titolo temporaneo per un solo anno. Si tratta invece di un ritorno per Andrea Palazzi, che anche quest’anno è tornato ad essere un calciatore del Pescara. Il centrocampista aveva già vestito la maglia abruzzese nella scorsa stagione, anche se il rendimento non era stato del tutto soddisfacente: solo 9 apparizioni nel campionato di Serie B e poche fiammate. Rendimento però caratterizzato dalla rottura del crociato che ha costretto Palazzi a rimanere per tanto tempo ai box.

LEGGI ANCHE — Un ex interista affiancherà Scaloni nella Nazionale Argentina

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – RIGORE CON IL VAR PER IL MONACO, MA FALCAO…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy