L’Inter di Conte ai raggi X: calano i cross, la difesa blinda Handanovic. E quanto si corre!

L’Inter di Conte ai raggi X: calano i cross, la difesa blinda Handanovic. E quanto si corre!

I nerazzurri sono primi per km percorsi e penultimi per parate: tutti i numeri

di Simone Frizza, @simon29_

Con l’arrivo della seconda sosta per le nazionali e la fine del secondo mese effettivo di stagione, è tempo di guardare i numeri e tirare le somme di una stagione fin qui, per l’Inter, al di sopra delle aspettative. Le sconfitte maturate nelle ultime due partite contro Barcellona e Juventus, infatti, non cancellano il superbo inizio di campionato, caratterizzato da sei vittorie e un pareggio (contro lo Slavia Praga). Uno start che, in Italia, mancava fin dai tempi di Helenio Herrera, nella stagione 1966/67.

Il sito ufficiale della Lega Calcio, legaseriea.it, propone una serie di statistiche che mettono in evidenza in maniera chiara l’evoluzione che ha avuto l’Inter nel corso di questo inizio di stagione sotto la gestione Conte. Quelle che colpiscono maggiormente sono in particolare due: quella sui chilometri percorsi e quella sulle parate, senza dimenticare quella sui cross.

Chilometri percorsi – Con una media di 110.103, l’Inter comanda la classifica dei chilometri percorsi in Serie A. Al seguito si trovano il Lecce (109.148) e la Juventus (108.745). Tra le ultime, invece, ecco Torino (104.265), Napoli (102.394) e Genoa (101.022). La nomea di ‘sergente’, spesso affibbiata a Conte ed al suo preparatore Pintus, è quindi confermata anche dai dati.

Parate – Molto interessante è anche il dato sulle parate, le quali, in maniera indiretta, possono dare anche un’idea sommaria di quella che può essere la tendenza ad incassare più o meno tiri verso la propria porta. L’Inter di Conte, in questo senso, si trova al penultimo posto – a quota 17 – insieme alla Fiorentina, seconde solo ad Atalanta e Napoli, distanti una sola lunghezza (16). Tra quelle col più alto numero di interventi del portiere, invece, ecco Lecce (36), Spal (35) e Parma (33).

Cross – Risulta significativa anche la statistica relativa ai cross che, secondo i supporters nerazzurri, sono stati spesso abusati dagli allenatori che si sono susseguiti negli ultimi anni sulla panchina, oggi, di Conte. Ebbene (considerando solo la voce relativa ai cross ‘utili’), dopo sette partite l’Inter si trova al quarto posto, a quota 48, al pari di Hellas Verona, Lecce e Milan. Tra i crossatori più prolifici troviamo i calciatori di Torino (64), Bologna (54) ed Atalanta (50); tra quelli meno avvezzi ai traversoni, invece, ecco quelli di Sampdoria (29), Fiorentina (22) e Sassuolo (16).

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Mertens: “Ho parlato con Lukaku, è felicissimo dell’Inter! Farà bene anche lui in Italia”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy