Prima Messi, poi CR7. De Calò avverte Conte: “Con loro è una corsa contro il tempo. Ma c’è un vantaggio per l’Inter”

Prima Messi, poi CR7. De Calò avverte Conte: “Con loro è una corsa contro il tempo. Ma c’è un vantaggio per l’Inter”

Il giornalista de La Gazzetta dello Sport analizza il doppio confronto dei nerazzurri, nel giro di 4 giorni, contro i due giocatori più forti degli ultimi anni

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

Non è cosa di tutti i giorni affrontare, nel giro di 4 giorni, Messi prima e Cristiano Ronaldo poi. Lo sa bene l’Inter di Conte che, dopo aver solo sfiorato l’impresa al Camp Nou contro i blaugrana mercoledì, domani sera riceverà i bianconeri di CR7.

Dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, Alessandro De Calò analizza il doppio appuntamento di fuoco: “‘Affrontare Maradona è come giocare contro il tempo, perché sai che prima o poi segnerà o farà segnare’, notava molti anni fa Arrigo Sacchi. Forse l’altra notte Conte ha pensato la stessa cosa a proposito di Messi, quando l’ha visto scalpitare sull’erba del Camp Nou, dal primo minuto. Il guizzo decisivo di Leo è rimasto sospeso come una minaccia su quell’ora felice giocata dall’Inter, finché non si è abbattuto sulla partita con i dribbling che abbiamo visto e l’assist per il k.o. di Luis Suarez. Funziona così: è una sfida contro il tempo. Vale anche per Ronaldo, sappiamo. Cristiano si esalta nei momenti clou”.

I nerazzurri però potrebbero trarre vantaggio dal fatto che l’attaccante portoghese non si sia ancora pienamente ambientato nel gioco sarriano: “Messi col Barça nuota tra le onde del suo mare” – scrive De Calò – “, mentre Cristiano non mi ha mai dato l’impressione di trovarsi completamente a casa nel gioco della Juve. Maurizio Sarri lo sta un po’ cambiando questo gioco, anche per cucirlo in modo più coraggioso – rispetto al sistema di Allegri – attorno a CR7, proprio come vuole il portoghese. Ci sono diverse variabili, qualche problema di incastri, però i risultati aiutano a credere nella svolta. Ronaldo sa colpire anche quando sembra inciampare da solo o appare un po’ scollegato. In luglio, a Nanchino, era stato suo il gol dell’1-1 nel primo acerbo confronto stagionale tra Juve e Inter. Stavolta sarà un match-verità. La minaccia incombe e Conte, dopo quattro giorni, gioca di nuovo contro il tempo”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Inter-Juventus, le probabili formazioni: rebus Lukaku, chi al suo fianco? Un solo dubbio per Conte

a

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy