Affare Messi, Sartori (KPMG) sicuro: “All’Inter porterebbe una spinta economica forte, vi spiego perché”

L’esperto di contabilità fa una previsione sul bilancio nerazzurro con l’arrivo dell’argentino

di Andrea Pennacchi

E’ il calciatore più discusso del momento. Lionel Messi è al centro di voci di mercato sempre più insistenti e alcune di queste valutano un possibile approdo all’Inter. A parlare della sua situazione ci ha pensato Andrea Sartori, raggiunto dai microfoni del Corriere della Sera.

FATTORE ECONOMICO E COMUNICATIVO – “Oltre al lato sportivo, Messi, come solo pochi altri al mondo, consente di capitalizzare sulla base di un pubblico globale, sia sotto il profilo della comunicazione che sotto quello commerciale. Sarebbe un affare per tutte le squadre di Serie A”.

SOGNO INTER – “Per una società come l’Inter, che parte da valori molto più bassi rispetto alle squadre top, avrebbe una spinta ancora più forte. I nerazzurri ora prendono 10 milioni da Pirelli e 20 dalla Nike. Questo ci fa capire le potenzialità commerciali di un Messi a Milano. Un colpo così sarebbe un affare per tutto il gruppo Suning”.

IMPATTO SUL BILANCIO – “C’è anche da dire, però, che nell’ultimo bilancio le spese per il personale dell’Inter erano di 191 milioni. L’ingaggio di Messi impatterebbe per il 30-35% del totale, una cifra enorme”. 

>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy