Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato inter

Terremoto Barcellona, Messi pensa all’addio? As: “Stanno traballando molte certezze”

L'Inter viene segnalata all'estero come una probabile destinazione in caso di addio del fenomeno argentino

Redazione Passione Inter

"Lunedì, o al massimo martedì: 48 ore decisive per il futuro del Barcellona che dopo la tremenda, storica sconfitta per 8-2 contro il Bayern Monaco in Champions League si prepara ad una profonda rivoluzione. Via il tecnico Setién, via il segretario tecnico Abidal. Poi si parlerà dei sostituti e anche della possibilità di anticipare le elezioni presidenziali a ottobre, anziché aspettare il 2021, con la posizione del numero uno Bartomeu che si fa sempre più pesante. Anche perché, dopo la gestione scellerata degli incassi derivanti dalla cessione di Neymar, rischia di diventare il presidente che ha fatto scappare Lionel Messi dal Barcellona.

"I quotidiani spagnoli questa mattina aprono tutti con l'analisi approfondita del caos che si sta vivendo in blaugrana. Il madrileno As, però, si concentra in particolare sulla posizione del fenomeno argentino, in scadenza di contratto nel 2021 e accostato con insistenza ormai da settimane all'Inter, che anche all'estero viene considerata una destinazione probabile nel caso in cui la Pulce dovesse lasciare Barcellona. Al momento il rinnovo è fermo: non risultano contatti in corso e tutto fa pensare che la situazione non si risolverà in tempi brevi. Anche perché, aggiunge As, Messi sta sponsorizzando fortemente Xavi per la panchina, non disdegnerebbe eventualmente Pochettino, ma la scelta della dirigenza potrebbe addirittura ricadere su Koeman. L'ennesima nota negativa in un rapporto, quello tra Messi e il Barcellona, che non è più quello di una volta.

"Intendiamoci bene: Messi è felice a Barcellona, dove è cresciuto, e l'opzione di andarsene è sempre sembrata un'utopia. Però, scrive ancora As, in questo momento ci sono dei pilastri, delle certezze che stanno fortemente traballando e tutto viene messo in discussione. Senza dimenticare che a gennaio sarà libero di accordarsi con un nuovo club per un trasferimento estivo a parametro zero. L'Inter, in silenzio, monitora.