Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

MERCATO INTER

L’Inter vuole trasparenza: ultimatum per il rinnovo di Brozovic

Marcelo Brozovic (@Getty Images)

Il club ormai ha deciso la linea da seguire

Pietro Magnani

Marcelo Brozovic è senza dubbio uno dei giocatori più importanti della rosa dell'Inter. Negli ultimi anni, dopo il cambio di ruolo ritagliatogli su misura da Luciano Spalletti, il croato è passato a centrocampista discontinuo e indolente a regista completo e imprescindibile. La situazione di stallo sul rinnovo però sta facendo vacillare non solo i tifosi, ma anche la società. I dirigenti non vogliono essere "ostaggi" di nessuno e la piega che stanno prendendo gli eventi sembra sempre più orientata verso un addio a giugno.

 Marcelo Brozovic (@Getty Images)

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, l'Inter starebbe comunque intensificando gli sforzi per rinnovare il contratto in scadenza di Brozovic il prima possibile. L'operazione infatti non può andare per le lunghe, soprattutto visto che da fine gennaio il giocatore sarà libero di trattare con altri club. E l'Inter non vuole situazioni ambigue: siamo al dentro o fuori. I nerazzurri infatti ne hanno abbastanza dei continui rinvii e tentennamenti, o si rinnova o ci si dice addio con chiarezza. Anche perché ogni giorno che passa, l'affare si complica ulteriormente. Ecco perché Marotta e Ausilio vogliono trasparenza: se nei prossimi due mesi non ci sarà la firma, allora è quasi impossibile che ci si accorderà più in là. Ormai siamo all'ultimatum e l'ultima spiaggia potrebbe arrivare prima di Natale.

Il club vorrebbe incontrare il padre agente prima della fine della sosta e di Inter-Napoli ma, visti i precedenti "bidoni" tirati dall'entourage del croato, non si può essere certi che questa sia la volta buona. L'Inter non ha intenzione comunque di cedere: sul piatto un contratto simile a quello di Barella, quindi 4,5 milioni in partenza per poi salire. Se il croato dovesse partire chiedendone 6 fin da subito, i margini di trattativa sarebbero praticamente pari a zero.

 

tutte le notizie di